13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Attualità

Verso la Settimana Santa, in piazza con l’Arcivescovo

Nel pomeriggio la tradizionale “Via Crucis” dei giovani. Si parte alle 18 da via Di Palma, arrivo alle 21 in piazza Carmine


Anche quest’anno l’ufficio di pastorale giovanile dell’arcidiocesi in collaborazione con l’ufficio diocesano missionario, sabato 28 marzo, vigilia della Domenica delle Palme, organizza la Giornata diocesana della gioventù.

Dopo aver vissuto gli incontri vicariali in preparazione, ci si incontrerà il 28 marzo, insieme con l’arcivescovo mons. Filippo Santoro per celebrare questa giornata in maniera diversa rispetto gli altri anni. é stata organizzata infatti una via crucis con un invito concreto e costante alla speranza, abbandonando ogni sentimento di rassegnazione e sgomento di cui i giovani e la società intera, a volte, sono portatori. Il luogo di raduno è stato fissato alle ore 18 in via di Palma (zona Arsenale) da dove si snoderà una via crucis fino a piazza Carmine. La conclusione è prevista attorno alle ore 21.

Il corteo si aprirà con alcuni giovani che porteranno la croce della Giornata mondiale della gioventù, a seguire i sacerdoti, l’arcivescovo e tutti i giovani. Ad ogni “stazione” rappresentanti di tutte le vicarie svilupperanno un tema riguardante la problematica giovanile, guardando ad essa con serietà ma anche con occhi di speranza. Durante la via crucis saranno ricordati anche i missionari martiri. Dopo le sette “stazioni” ci sarà una riflessione dell’arcivescovo. A conclusione, l’adorazione della croce. In preparazione alla Giornata mondiale della Gioventù, che il prossimo anno si svolgerà si terrà a Cracovia, il papa invita a polarizzare l’attenzione su un passo del Vangelo da lui scelto. Quest’anno ci si soffermerà sul tema: “Beati i puri di cuore perché vedranno Dio” (Mt 5,8). Papa Francesco per questa giornata ha voluto che i giovani riflettessero sulla sesta Beatitudine: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8).

E magari sarà l’occasione per annunciare una bella sorpresa: da tempo si parla di una visita a Taranto di papa Francesco. Un sogno che potrebbe diventare realtà. Forse, molto presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche