13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Attualità

Alla ribalta la Puglia che lavora e compete

Il 23 maggio Gran Galà ad’Acaya nel Salento


BARI – È stato presentato questa mattina alla stampa, nella sede di Confindustria Puglia a Bari, il premio nato da un’inchiesta realizzata dal giornalista tarantino Michele Montemurro e patrocinato moralmente da Confindustria Puglia, Politecnico di Bari, Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Università degli Studi di Foggia e Università del Salento.

All’incontro con la stampa, assieme all’ideatore e direttore del Premio, Michele Montemurro, sono intervenuti: Federico Pirro, portavoce della Giuria e docente di Storia dell’Industria e di Storia dell’Industria editoriale contemporanea dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e componente del Centro Studi di Confindustria Puglia, Domenico Favuzzi, presidente di Confindustria Puglia e Angelo Bozzetto, presidente del Comitato Grandi Industrie di Confindustria Puglia.

In giuria anche il giornalista Giuseppe Mazzarino e il dottor Giancarlo Airò, dirigente della Bcc di San Marzano di San Giuseppe.

Ottocentoventi milioni di fatturato, quarantaquattro milioni di utile netto, poco meno di tremila dipendenti: sono solo alcuni dei numeri delle aziende che riceveranno una menzione in relazione alle voci di bilancio dell’anno 2013. Gli esercizi finanziari di più di duemila imprese con sede legale in Puglia e con fatturato maggiore ai 3,5 milioni di euro sono stati valutati da una giuria composta, tra gli altri, dai rappresentanti delle istituzioni che hanno patrocinato l’iniziativa, per individuare le eccellenze pugliesi nell’ambito dell’imprenditoria.

I nomi delle migliori imprese distinte per province e per settori, circa una trentina, saranno resi noti durante un pranzo di gala in programma nel Salento sabato 23 maggio al DoubleTree by Hilton – Acaya Golf Resort (Le), presentato dallo scrittore e dirigente di Rai 1 Angelo Mellone.

La cerimonia di consegne sarà l’occasione anche per un dibattito, al quale interverranno i magnifici rettori delle quattro Università coinvolte, il presidente di Confindustria Puglia e i maggiori pretendenti alla presidenza della Regione Puglia: questi ultimi saranno intervistati da alcuni direttori di testate giornalistiche.

All’evento sono stati invitati anche i presidenti provinciali pugliesi di Confindustria e i rispettivi direttivi, i presidenti degli Ordini professionali pugliesi e quelli dei club service.
Tra le finalità del Premio c’è la volontà di accorciare le distanze tra le imprese e i mondi dell’università, dei giovani e delle professioni, allontanare una visione pauperistica della Puglia ed evidenziare la capacità competitiva delle imprese pugliesi anche tramite una visione socio-culturale.

Il sintagma “Industria Felix” vuole costituire il riconoscimento più giusto e più grato all’inventiva, allo zelo e alla determinazione di chiunque abbia inteso mettere a disposizione la propria capacità di “costruire” un’attività, dandole non solo quello sviluppo spaziale, che la fa crescere progressivamente all’interno della sfera dei propri interessi e di quelli della società alla quale il cittadino “industrius" appartiene, ma anche quel generoso nutrimento che la renda capace di dar frutti copiosi e redditizi in termini di benessere sociale e di progresso economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche