Attualità

Il mito della fondazione di Taranto conquista l’Expo di Milano

Oggi la performance teatrale del Crest con "...E venne Falanto"


Giornata ricca di appuntamenti, dentro e fuori Salone, quella in programma oggi, lunedì 24 agosto, all’interno dello spazio Puglia a Expo.

Se la luce degli Ori di Taranto, in esposizione fino al 27 agosto, sarà esaltata dalla performance teatrale dedicata al mito della fondazione di Taranto, “…e venne Falanto”, di e con Giovanni Guarino della Coop. Teatrale C.R.E.S.T., durante tutta la giornata, quello che è stato definito dalla FAO il “cibo del futuro”, sarà il protagonista all’interno dell’area espositiva.

Ad essere presentati al grande pubblico, i risultati della ricerca scientifica condotta nell’ambito del progetto “Spirulina. Il cibo degli dei”, finanziato dalla Regione Puglia nell'ambito di Principi Attivi, e realizzato dall’Associazione barese Apulia Kundi, la stat-up pugliese che ha avviato in Puglia il primo impianto di produzione di microalga spirulina, nota per le sue straordinarie caratteristiche nutritive. Definita dagli aztechi "cibo degli dei", la coltivazione della nutriente alga può rappresentare una possibile attività alternativa di sviluppo sostenibile del territorio. Nello spazio Puglia a Expo sarà possibile osservare la spirulina in acqua, il suo habitat naturale, scoprirla più da vicino attraverso l’osservazione al microscopio e quindi toccare con mano e  assaggiare il “supercibo” disidratato.

Degustazioni tematica dedicata al “gigante” buono di Puglia, il primitivo, quella in programma  alle 20:00 presso il padiglione  “Vino – A Taste of Italy”, Terrazza Sala Symposium, organizzata dall’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, con il supporto del Movimento Turismo del Vino Puglia e in collaborazione con Vinitaly International.

Prenderanno il via alle 18:00 gli eventi fuori Salone, presso l’ex albergo diurno Cobianchi, in Piazza Duomo, con la manifestazione “Lungo la Puglia Rurale”, un percorso lungo 6 giorni che prevede la narrazione del tema dei pugliesi nel mondo intrecciato con la grande creatività pugliese che si estrinseca in inediti progetti editoriali. Ad essere presentato, alla presenza dell’Assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, il progetto “Inchiostro di Puglia: dal blog al libro”. Il blog “Inchiostro di Puglia” (www.inchiostrodipuglia.it) nasce da un’idea di Michele Galgano, pugliese di nascita ma milanese di adozione, con l'intento di tracciare una sorta di mappa narrativa della Puglia pubblicando periodicamente un nuovo brano di un nuovo autore, ambientato in un nuovo luogo da visitare. Una narrazione virtuale divenuta un volume che ospita trentacinque racconti diversi nel genere e una postfazione di Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015. Dal blog di Galgano, lo scorso 24 aprile ha preso vita la prima notte bianca dei libri, “La notte di inchiostro di Puglia”, che ha visto un centinaio di librerie, caffè letterari e associazioni trasformarsi in “fortini letterari” in contemporanea in Puglia, ma anche a Padova, Milano, Roma, Napoli, Parigi e Washington.

A seguire, sempre presso l’ex albergo diurno Cobianchi, sarà possibile assaporare il buono di Puglia, in una degustazione di prodotti tipici. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche