11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Attualità

Rotary, c’è il nuovo presidente

Passaggio di consegne nel “Club Taranto”: Massimo Basile prende il posto di Renato Frascolla


Passaggio di consegne nei giorni scorsi al Rotary club di Taranto dove al presidente uscente Renato Frascolla è subentrato Massimo Basile che guiderà il suo direttivo nell’anno sociale 2016-2017.

La cerimonia di avvicendamento si è tenuta nel cortile d’onore del Castello Aragonese alla presenza di soci ed ospiti del club. Prima di cedere il testimone, il presidente Frascolla ha voluto ricordare le attività di servizio e gli incontri culturali realizzati nel corso dell’anno di sua dirigenza, a partire dal sostegno al reparto di neonatologia dell’ospedale attraverso il contributo all’associazione “Delfini e Neonati” alla donazione per il progetto Mas Children per la realizzazione di un ospedale pediatrico in Somalia voluto dal chirurgo tarantino Pietro Abbruzzese, passando per le consuete opere di aiuto all’asilo Paolo VI che opera nella Città Vecchia e il programma Polio Plus per le vaccinazioni in tutto il mondo.

Particolarmente interessanti sono state le conferenze della direttrice del Museo Archeologico di Taranto, Eva Degl’Innocenti, del chirurgo Pietro Abbruzzese, del giudice Armando Spataro. Motivo di grande soddisfazione, ha dichiarato il presidente uscente, è stato l’incremento del numero dei soci nel club, con l’ingresso di nuovi amici, definiti “rotariani veri”. A conclusione del suo intervento e a sorpresa, il notaio Frascolla ha voluto concedere la Paul Harris Fellow, il più alto riconoscimento rotariano, all’ammiraglio Eduardo Serra, comandante del Comando Marittimo Sud, per essersi sempre mostrato vicino ai temi e alle attività del Rotary.

Infine il ringraziamento al Consiglio direttivo uscente che lo ha affiancato nell’impegno di tutto un anno sociale, al segretario Andrea Tortora, al tesoriere Fabio Pierri Pepe, ai consiglieri Elisabetta Santovito, Leone Pellè, Angelo Esposito, Emanuele Di Palma, Piero Relleva, Donato Salinari e Paolo Domenico Solito, la prefetto Paola Troise Mangoni, l’assistente della governatrice, Antonio Gigante.

Nel suo discorso d’insediamento Massimo Basile ha voluto innanzi tutto precisare che la presidenza del club non deve essere considerata come una carica onorifica bensì, oltre che un grande onore, anche un incarico impegnativo che consiste nel lavorare con passione al fine di vivere fra soci un anno in aderenza allo spirito rotariano, quanto più possibile ricco di stimoli e di servizi utili portati a termine. Ricordando, poi, che compito importante di un presidente è trarre da ciascun socio il meglio che esso possa offrire al gruppo, e salutando l’assistente del Governatore, Carlo Dell’Aquila, Basile ha presentato la sua squadra che dovrà lavorare all’insegna dell’amicizia mettendo in piedi iniziative che tendano alla migliore conoscenza reciproca in frequente collaborazione anche con l’altro Rotary tarantino, il Magna Grecia: segretaria sarà Monica Lapenna, prefetto Alessandro Fattori, tesoriere Emma Basile, vice presidente Girolamo Catapano Minotti, consiglieri Piero Relleva, Augusto Giusti, Mario Tagarelli, Leo Pellè, Paolo Domenico Solito insieme con il past Frascolla. “Il Rotary non è un ente benefico – ha infine concluso il nuovo presidente – di tali strutture ve ne sono di ben qualificate alle quali coascuno di noi può rivolgersi se vuole fare beneficenza individuale. Il Rotary è un club che realizza dei progetti spesso anche a favore di persone bisognose o di enti che se ne occupano”.

Fra le prime attività in cantiere la ripresa della stampa del bollettino, abbandonata qualche anno fa, e che ora sarà affidata a Paolo Domenico Solito, attraverso il quale il club potrà far conoscere meglio le proprie iniziative e potrà devolvere ad un ente meritevole di sostegno gli eventuali introiti derivanti dalla pubblicazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche