02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Attualità

Conto alla rovescia per la Spartan Race. In arrivo a Taranto 3.200 atleti

La gara ad ostacoli numero uno al mondo si terrà sabato 29 ottobre e domenica 30 all’interno del Parco Cimino


Conto alla rovescia per Reebok Spartan Race targata Taranto.

La gara ad ostacoli numero uno al mondo sbarca infatti nella città pugliese per una due giorni, che si terrà sabato 29 ottobre e domenica 30 all’interno del Parco Cimino. Appuntamento da non perdere nel quale sarà possibile, per la prima volta in Italia, cimentarsi nella Spartan Beast (21 km – 26 ostacoli) oltre alle prove Super (13 km) e Sprint (6 km).

I partecipanti potranno così avere l’occasione di conquistare la Trifecta, la “laurea” per chi disputa tutte e tre le specialità. Dopo il successo delle passate edizioni di Orte e Milano, quest’ultima addirittura sold out, oltre 3200 atleti si sono già iscritti e provengono da tutto il mondo, da USA e oltre 10 paesi europei, tra i quali Jasmina Aleksandrov (nella foto). «Per la prima volta – commenta il sindaco Stefàno – Taranto ospiterà la Spartan Race e la città sta affi nando i preparativi per accogliere “Spartani” che ritornano nell’unica città fondata dagli Spartani per la corsa ad ostacoli più famosa del mondo.

Le previsioni parlano di circa 3500 partecipanti e dei loro accompagnatori provenienti da oltre 20 Paesi del mondo e che raggiungeranno la nostra città per la spettacolare gara. Questo evento, primo delle tre edizioni che si disputeranno a Taranto, è per noi un’importante opportunità da non lasciarsi sfuggire per promuovere il territorio e i suoi attrattori turistici, la sua bellezza, la sua parte migliore; un’occasione per far conoscere e raccontare al mondo il nostro patrimonio culturale, materiale ed immateriale. Per queste ragioni, l’Amministrazione comunale ha deciso e condiviso con un ampio partenariato cittadino di affi ancare una programmazione di eventi collaterali alla manifestazione sportiva che siano la narrazione autentica ed essenziale della nostra città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche