Attualità

Una milk room in ospedale

Donazione di associazioni, scuole e aziende


Sarà inaugurata venerdì alle 11.30, presso l’ospedale Ss. Annunziata di Taranto la prima “milk room”.
A donarla saranno le associazioni Simba onlus (Sempre Insieme per il Mondo dei Bambini) e da Mister Sorriso.
I fondi raccolti da Simba sono stati donati da alcune scuole di Taranto (Renato Moro, San Giovanni Bosco, Dante, Sciascia) e da Teleperformance, mentre i fondi raccolti da Mister Sorriso sono stati donati anche dall’Associazione Mille Mani di Monteiasi. «Una bella dimostrazione che si ottengono grandi risultati quando le Associazioni fanno rete e collaborano».
La Milk Room è collocata al sesto piano dell’Ospedale a due passi dall’Unità di Terapia Intensiva Neonatale e consentirà alle mamme dei piccoli pazienti ricoverati in questo reparto di poter allattare anche durante il ricovero ospedaliero e di potersi tirare il latte poche istanti prima di allattare il bambino e non portandolo da casa esponendo il latte a contaminazioni, tenendo conto che per i piccoli della Tin e della Rianimazione il latte materno è una vera e propria medicina naturale.
«La stanza – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa – è stata concepita per creare un ambiente accogliente e confortevole, idonea all’allattamento; è dotata di tre postazioni tiralatte e tre comode poltrone, luci soffuse e musica. Tale donazione nasce dalla constatazione che i bambini pretermine sono più soggetti a patologie respiratorie e gastrointestinali e che per loro il latte materno è ancora più indispensabile rispetto agli altri bambini grazie alle proprietà immunologiche e anti-infettive di cui dispone, maggiori rispetto al latte artificiale. Per una mamma, inoltre, la spremitura del latte può aiutare ad aumentare la propria autostima, la fiducia in se stessa e sugli esiti postitivi per la salute del suo bambino, nonché proteggerla dalla depressione che a volte colpisce le mamme dei neonati pretermine».
All’inaugurazione sarà presente il direttore generale della Asl di Taranto, Stefano Rossi, i presidenti di Simba onlus e di Mister Sorriso, Deborah Cinquepalmi, Claudio Papa e i volontari di entrambe le associazioni, il direttore dell’Utin, dr. Oronzo Forleo, dirigenti di Teleperformance, delle scuole coinvolte e della direzione della Asl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche