Attualità

Un bando per scegliere i nuovi vertici dell’Amiu

La richiesta di Forza Italia


«Chiederemo al consiglio comunale di esprimersi circa l’opportunità di indicare al sindaco la via della procedura di evidenza pubblica per l’acquisizione di disponibilità da cui attingere per le nomine dei nuovi consigli di amministrazione delle società partecipate valorizzando, nelle scelte finali, le professionalità e le esperienze specifiche tecniche e amministrative che, si spera, potranno emergere nei vari settori». è quanto annunciano i consiglieri comunali di Forza Italia, Giampaolo Vietri e Cosimo Ciraci, in riferimento alla nomina dei nuovi vertici di Amiu e Amat.

«Come rilevato dagli organi di controllo la nuova amministrazione comunale dovrà dedicare particolare attenzione alla gestione delle società partecipate. È per questo che il nostro gruppo politico ritiene necessario denunciare come il servizio d’igiene urbana prosegua inspiegabilmente in regime di proroga dal novembre del 2015. Un fatto incomprensibile visto che l’istituto della proroga è uno strumento a cui è possibile ricorrere nelle more dell’espletamento delle gare per l’affidamento di servizi all’esterno, rivolgendosi al mercato; in questo caso, non vi è alcuna gara da espletare in quanto l’ente gestisce il ciclo dei rifiuti in house. Pertanto, alla luce di ciò – spiegano Vietri e Ciraci – abbiamo presentato un ordine del giorno che sarà discusso nella prossima seduta del Question Time del consiglio comunale per impegnare il sindaco ad accelerare ogni attività utile alla sottoscrizione del nuovo contratto di servizio con Amiu spa, non essendoci alcun evidente causa ostativa. La sottoscrizione di un nuovo contratto di servizio è esclusivamente legata alla capacità delle parti di definire le attività da affidare all’Amiu e di concordare il nuovo importo complessivo del contratto. Inoltre, con la stessa mozione consiliare, considerando che a giorni terminerà il mandato del consiglio d’amministrazione della società partecipata, chiederemo al consiglio comunale di esprimersi circa l’opportunità di indicare al sindaco la via della procedura di evidenza pubblica per l’acquisizione di disponibilità da cui attingere per le nomine dei nuovi consigli di amministrazione delle società partecipate valorizzando, nelle scelte finali, le professionalità e le esperienze specifiche tecniche e amministrative che, si spera, potranno emergere nei vari settori. Speriamo dunque – concludono i consiglieri comunali “azzurri” – che la trasparenza possa contraddistinguere le scelte che riguarderanno le nomine delle società del comune».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche