Attualità

Tre tocchi per chiudere i Riti

Stamattina il rientro. Il fazzoletto della Madonna per i bimbi di pediatria


TARANTO – Il rientro della processione dei Misteri ha chiuso i Riti.

Stamattina, alle 8.27 (in ritardo di circa un’ora e mezza rispetto al solito) i tre tocchi del troccolante sul portale della chiesa del Carmine hanno fatto calare il sipario sulla Settimana Santa tarantina. L’ultima statua a varcare la soglia (alle 9.47) è stata quella dell’Addolorata. Proprio il simulacro della Vergine, a conclusione del discorso che l’arcivescovo Santoro ha pronunciato dal balcone del Carmine (ne parliamo nella pagina accanto), è stato al centro di una particolare iniziativa annunciata da don Marco Gerardo, padre spirituale della Confraternia. Il fazzoletto della Madonna è stato sostituito e riposto in una teca per essere portato nel reparto di Pediatria dell’ospedale Ss. Annunziata «perchè raccolga le lacrime di tutte le mamme che piangono per i loro figli».

La processione dei Sacri Misteri era partita alle 17 di ieri. Intorno a mezzanotte l’arrivo alla chiesa San Francesco da Paola per l’unica sosta. Quindi, di li ad un’ora, l’uscita per percorrere via Anfiteatro e via Massari per il rientro di stamattina.

Migliaia di fedeli e turisti hanno affollato le vie del Borgo Umbertino. Anche questa mattina, complice la clemenza del meteo, centinaia di tarantini hanno riempito piazza Giovanni XXIII. I più temerari hanno preso posto in piazza, per assistere in prima fila al rientro, già alle 3 di ieri notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche