Attualità

Concerti e dibattiti per la festa dell’Usb

In piazza Lo Jucco l’evento per ricordare le “morti bianche”


La festa “Noi non
dimentichiamo” di Usb cresce.

Infatti il tradizionale
appuntamento di fine agosto,
giunto al suo quarto anno,
passa da due a tre giornate.
«Abbiamo ritenuto opportuno
aggiungere una nuova data,
per poter suddividere tutti
gli eventi in maniera tale da
accontentare tutte le persone
che ci seguono – commenta
Franco Rizzo, coordinatore
Usb Taranto. Come ogni anno
la nostra festa, che ci tengo a
sottolineare è totalmente autofinanziata,
sarà soprattutto
un momento per ricordare tutti
i colleghi che hanno perso
la vita sul lavoro, un momento
di confronto ma anche di musica
ed arte».

La manifestazione prenderà il
via venerdì 25 alle ore 18.30
in piazza Lo Jucco a Talsano
con il dibattito “Taranto:
vivere e morire di lavoro,
tra i veleni dell’industria,
la disoccupazione e la green
economy”. Alle 20.30 lo
spettacolo “American dance”.
Alle 21.30 musica live con il
gruppo Country road.
Sabato 26 alle 18.30 un nuovo
dibattito “Ilva, Alitalia, Piombino:
nazionalizzare si può”.
Alle 20.30 il tradizionale appuntamento
con lo spettacolo
di danza della Fascination
dance. Alle 21.45 il concerto
dei Motiva. Alle 23.30 la presentazione
dell’Asd Talsano
e la premiazione del primo
torneo Usb pulcini.
Domenica 27 spazio ai più
piccoli con lo spettacolo di
danza e fuoco “Gioacchino”
(ore 20). alle 21 il concerto
di Zakalicius e alle 22 gran
concerto finale con la Banda
Bassotti.

«Abbiamo cercato di accontentare
tutti ed avremo tantissimi
ospiti che si confronteranno
con noi sui problemi
della nostra città – conferma
Franco Rizzo. Anche il sindaco
Rinaldo Melucci ci ha assicurato
la sua presenza». Durante le
serate ci sarà anche una raccolta
di beneficenza per una
famiglia che sta affrontando
un periodo di grande difficoltà
a causa della malattia di un
giovane lavoratore. «Una parte
del ricavato della vendita
dei gadget sarà devoluto in
beneficenza – spiega Rizzo.
Inoltre invitiamo tutti a donare
sangue. L’associazione
“Bambino thalassemico onlus”
infatti ci ha fatto sapere
che c’è una grande carenza di
sangue e serve l’aiuto di tutti.
E noi approfittiamo di queste
tre giornate per ricordare l’importanza
della donazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche