Attualità

Santa Cecilia tra pettolate e concerti. La mappa degli eventi

Tra le iniziative ci potrebbe essere il pattinaggio sul ghiaccio


Il Comune di Taranto e l’Istituto musicale
“Giovanni Paisiello” hanno organizzato per oggi,
mercoledì 22 novembre, giornata in cui si celebra Santa
Cecilia patrona della musica, alle 19 nella sede del
Dipartimento jonico, (ex caserma Rossarol – via Duomo
259) ingresso libero, il concerto di Santa Cecilia.

Un
concerto di musiche tradizionali natalizie e pastorali
tarantine che sarà eseguito dall’Orchestra di fiati del
Conservatorio “Giovanni Paisiello” di Taranto e diretto
dal Maestro Rocco Cetera. La serata sarà presentata
dal giornalista Angelo Caputo. Intanto stasera, a
Palazzo Pantaleo, l’assessore comunale allo Sviluppo
economico, Valentina Tilgher, illustrerà il programma
delle iniziative messe in campo dall’amministrazione
comunale per le festività natalizie. Secondo alcune
indiscrezioni, tra le iniziative organizzate dal Comune,
ci sarebbe anche la realizzazione di una pista di
pattinaggio sul ghiaccio in piazza della Vittoria.
Pettolata, giochi, racconti ed un’esplosione di
luci.

Come da tradizione il profumo delle pentole,
mercoledì 22 novembre, invaderà le strade e la
musica delle pastorali riecheggerà in tutte le case.
Mongolfiera rispetterà la tradizione. Immersi in una
magica atmosfera, la storia del Natale prenderà vita.
Palloncini colorati, luci sfavillanti, stelle luminose e
canti della tradizione natalizia accoglieranno grandi
e piccoli a partire dalle ore 18. Non mancheranno
giochi e animazione per i bambini. E naturalmente
la grande pettolata che immergerà tutti i partecipanti
nella fantastica atmosfera natalizia.
Pettolata in via Giusti.

Come ogni anno il Comitato
guidato dal presidente Giovanni Aprea ha organizzato
una pettolata di quartiere per ricordare «le buone
usanze della nostra città». L’evento si svolgerà in via
Giusti nel tratto compreso tra via Oberdan e via Cesare
Battisti, domani mercoledì 22 novembre con inizio
alle ore 18 con l’esibizione della banda di Crispiano.
Le pettole dell’Arca. L’associazione culturale Arca
Taranto organizza per domani, 22 novembre, alle ore
17.30 presso la sede di viale Magna Grecia 259, una
pettolata.

«In linea con le tradizioni tarantine con tale
evento la nostra associazione – spiega il presidente
Alfredo Cervellera – dà l’avvio alle festività natalizie
augurando alla città tempi migliori e sicuramente più
prosperi. Tutti i cittadini sono invitati».
Banda per le strade dei Tamburi. Il sig. Francesco
Franco, uomo genuino ed appassionato delle tradizioni
tarantine e soprattutto delle Pastorali, quest’anno
porterà al rione Tamburi una delle più apprezzate
bande pugliesi: la Banda Municipale “Città di
Montemesola”, diretta dal maestro Lorenzo de Felice.

La banda farà da contorno inoltre a diverse iniziative
legate alla preparazione delle pettole, dolce tipico della
tradizione tarantina. L’appuntamento è fissato alle ore
4 di oggi, mercoledì 22 novembre lungo le seguenti
strade del quartiere Tamburi: via Orsini, via Basta,
via Fogazzaro, via Verdi, via Volta, via D’Azeglio, via
Archimede, via San Francesco D’Assisi, via Deledda,
via Lisippo.
Natale a Capitignano. Domani, nel “supercondominio”
talsanese, in mattinata le note delle pastorali tarantine
allieteranno le vie del comprensorio.

Alle 18, nella
sala Club House si terrà il concorso “La pettola di
Capitignano” – 6a edizione, con premiazione delle
prime tre classificate. Interverrà la scrittrice Anna
Vozza, che declamerà delle poesie in vernacolo
tarantino.
Pettole negli ospedali. Per la festa di Santa Cecilia,
che per i tarantini segna l’inizio del lungo cammino
che ci porterà all’Immacolata, al Natale, al Capodanno
e all’Epifania, l’Avo ha organizzato in orari diversi,
dalle ore 15,30 presso i reparti di Oncologia e di
Geriatria del Moscati e un paio di ore dopo presso
tutti i reparti del Ss. Annunziata. Due speciali
momenti di animazione e di intrattenimento per i
malati dei reparti con l’accompagnamento
di due giovani musicisti, Jonus e Diego
Abaz, con il coordinamento della presidente
dell’Avo, Anna Pulpito, che nei giorni scorsi
è stata rieletta per l’ennesima volta alla
guida della importante associazione che
in maniera egregia opera in un settore del
sociale tanto delicato.

Lo faranno loro, i
volontari dell’Avo, unitamente ai chitarristi
che, attraverso la musica che proporranno,
porteranno il segno sonoro della festa. E non
è da escludere che ci possa scappare anche
qualche pastorale tarantina. Poi i volontari
dell’Avo distribuiranno le squisite pettole
tarantine che sono state donate dal Panificio
Magna Grecia di Taranto, il cui titolare è
fratello di un volontario Avo, Biagio Spinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche