Attualità

​Il notariato italiano si ritrova a Taranto​

Convegno regionale a Palazzo Arcivescovile


Il Notariato Italiano si dà
appuntamento a Taranto in un Convegno
di due giorni al Palazzo Arcivescovile.

Ieri e oggi, sabato 27, si tiene infatti
il convegno annuale, stavolta a carattere
regionale, organizzato dal Consiglio Notarile
di Taranto per turnazione condivisa.
La prima giornata si è aperta stamattina
e si conclude alle 19, sul “Codice Deontologico,
Manuale di comportamento tra
etica e libertà”.
In mattinata la tavola rotonda introdotta,
dopo i saluti del presidente del Consiglio
Notarile di Taranto, Vincenzo Vinci, da
Domenico Cambareri, Notaio in Milano,
che ha coordinato e concluso i lavori.

Tra
gli interventi dei Consiglieri Nazionali del
Notariato Melchiorre Macrì Pellizzeri,
Claudia Petraglia, Edoardo Bernini, Vito
Guglielmi. Nel pomeriggio gli interventi
dei componenti della Commissione Deontologia
Giuseppe Vicari, Ignazio Leotta,
Paolo Aponte.

Sabato 27 gennaio seconda e conclusiva
giornata dei lavori su temi prettamente
scientifici. Tema del convegno, che sarà
coordinato da Federico Magliulo, Notaio
in Roma: “Sviluppo della persona, della
famiglia e della società”.
In mattinata, a partire dalle ore 9, gli
interventi del Notaio Giovanni Rizzi (“La
conformità catastale – requisiti formali e
sanatoria”); di Giuseppe Amadio (“Profili
civilistici del deposito prezzo”); di
Piergaetano Marchetti (“La successione
nell’impresa di famiglia”); di Mario Notari
(“Profili notarili e di diritto societario della nuova disciplina delle società pubbliche”);
di Luca Iberati (“La facoltà di
rettifica del Notaio ex art. 59 bis L.N. alla
luce delle decisioni Co.Re.Di”); di Marco
Krogh (“Gli obblighi antiriciclaggio
alla luce del Decreto di attuazione della
IV Direttiva. Aspetti operativi e regole
tecniche”).

Nel pomeriggio, dalle ore 15, i saluti
di Salvatore Lombardo, Presidente del
Consiglio Nazionale del Notariato, e di
Mario Mistretta, Presidente della Cassa
Nazionale del Notariato. Quindi le relazioni
di Antonio Ruotolo e di Daniela
Boggiali (“I rapporti patrimoniali tra
coniugi fra legge 218/1995 e Reg. UE
2016/1103”; “Le regole di diritto internazionale
privato dei matrimoni same sex
e unioni civili tra d. lgs 7/2017 e Reg. UE
2016/1104); del Notaio Raffaele Trabace
(“La fiscalità agevolata dei trasferimenti
immobiliari funzionali alla risoluzione
della crisi coniugale”); del Notaio Federico
Magliulo (“Trasformazione, fusione
e scissione degli enti non profit dopo la
riforma del terzo settore”).
In avvio dei lavori il Presidente del
Consiglio Notarile di Taranto, Vincenzo
Vinci, darà lettura di un messaggio
dell’Arcivescovo di Taranto, mons. Filippo
Santoro. «Siamo onorati di ospitare
il Convegno Regionale a Taranto – sottolinea
Vinci – un appuntamento che si
rivela importante per la formazione del
Notariato (ben 24 i crediti formativi ) e
per l’approfondimento di temi scientifici
di grande attualità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche