Attualità

Apre l’officina dei giocattoli

In piazza Immacolata saranno realizzati giochi “montessoriani”


Un progetto per
realizzare giochi montessoriani.

La Cooperativa Pam
Servide ha organizzato per
lunedì 16 ottobre, (ore 11,
sala conferenze della Biblioteca
“Acclavio”) una conferenza
stampa durante la quale
la responsabile dell’area
disabilità della cooperativa,
Iole Monacelli, presenterà
il progetto educativo e
riabilitativo “Officina dei
giochi” nonché il programma
dell’evento che si terrà il 20
ottobre in piazza Immacolata.
In tale occasione, infatti,
i ragazzi del Centro Diurno
Socio Educativo Riabilitativo
ex art. 60 “Chicco di Grano
3” (viale Ionio 441, Taranto)
esporranno e realizzeranno
dal vivo innovativi e divertenti
giochi in legno e materiale
riciclabile, realizzati
in pieno stile montessoriano,
in grado di far vivere a bambini
e adulti un’esperienza
di apprendimento mediato
dal gioco.

Tali giochi sono
stati progettati per stimolare
abilità cognitive, fisiche
e relazionali, riuscendo al
contempo a divertire, mantenendo
alta la curiosità e la
motivazione; in più, alcuni di
essi sono dedicati anche alle
famiglie, per riunirle attorno
ad un tavolo, incentivando
così momenti di reciproca
interazione.

«E’ responsabilità di tutti
coloro che a vario titolo
si occupano della presa in
carico di minori o adulti in
condizione di fragilità psicologica
o sociale, prodigarsi
per potenziare e valorizzare
le abilità della propria utenza
e, al contempo, offrire loro
un’occasione per sentirsi utili
per la società – afferma la
dott.ssa Orlando, presidente
della cooperativa Pam Service
– «sentiamo forte questa responsabilità
affinchè ciascun
suo ospite, che sia minore,
disabile o anziano, possa
trovare occasioni di riscatto
nella società.

Iole Monacelli, invece, spiega
l’importanza del progetto
avviato all’interno del Centro
Diurno: «L’Officina dei giochi”
è un programma di interventi
educativi, riabilitativi ,
artistici e sociali finalizzati
non solo ad incentivare e
stimolare nuove abilità prelavorative
in soggetti con
difficoltà psico-motoria, ma
anche un progetto in grado
di promuovere un’idea nuova,
più positiva della persona con
disabilità che, nonostante i
limiti psicofisici, è capace di
creare strumenti utili per la
comunità. Infatti, qualora la
persona con disabilità venga
messa nelle giuste condizioni
abbattendole cosiddette
barriere architettoniche e
mentali, essa diventa una
risorsa per la comunità».
Nel corso della conferenza
stampa, membri dell’equipe
psico-educativa spiegheranno
l’utilità dei giochi didattici,
dell’impatto cognitivo,
emozionale, motivazionale
e relazionale di tali giochi,
l’importanza di valorizzare
la persona con disabilità e
l’impatto che il contributo
della persona con disabilità
può avere sulla comunità.
Interverranno anche i partner
dell’iniziativa: il Wwf di
Taranto, Mister Sorriso, l’Associazione
Culturale Spazio
Teatro e l’Ordine degli Psicologi
della Regione Puglia
che, per il mese del benessere
psicologico, ha promosso e
sostenuto l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche