Attualità

Due processioni per il “Bambinello”

La notte della vigilia ci sarà la processione a mare


Ritorna la notte della
vigilia di Natale la processione a
mare di Gesù Bambino, che si svolge
da due anni con crescente partecipazione.

Il programma prevede alle ore 22
l’uscita dalla chiesa di San Giuseppe
della processione con la venerata
immagine, guidata dal parroco don
Emanuele Ferro e accompagnata dalle
confraternite della Città Vecchia
e dalle tradizionali pastorali eseguite
dalla banda musicale “Santa Cecilia”.
Si percorreranno via Garibaldi,
strada Garibaldi, piazza Fontana
e via Cariati, sulla cui banchina ci
sarà un momento di preghiera con
l’arcivescovo.

Quindi l’imbarco, con
al seguito, i mezzi della Capitaneria e
dei Vigili del fuoco, i pescherecci e le
barche del Palio di Taranto (saranno
rappresentate le realtà della pesca,
dei mitilicultori, barcaioli, rimorchiatori,
Ecoservizi, Ecotaras, Piloti,
molo Sant’Eligio, Jonian Doplhin,
Lucarelli, Greco, Mirabelli). Dopo
una breve traversata per Mar Piccolo
s’imboccherà il canale navigabile per
lo sbarco alla banchina del Castello
Aragonese. Alla luce delle fiaccole e
nella suggestiva cornice delle luminarie
su via Duomo, il Bambinello
muoverà in processione fino alla
cattedrale, dove alle ore 23.30 circa
l’arcivescovo presiederà la solenne
concelebrazione eucaristica della
Natività presieduta dall’arcivescovo
di Taranto, mons. Filippo Santoro.

Nella mattinata del 25, appuntamento
con la processione de “’U Bammine
curcate” (Gesù Bambino nella culla)
curata dalla confraternita della
Trinità, nella caratteristica mozzetta
recante la “cozza San Giacomo”,
simbolo dei pellegrini. Al suono
delle pastorali eseguite dalla banda
“Santa Cecilia”, il Bambinello muoverà
da San Cataldo alle ore 10.30
per percorrere via Duomo, pendio
San Domenico, piazza Fontana, via
Garibaldi, via Sant’Egidio, via Di
Mezzo, pendio La Riccia, piazza
Castello e via Duomo.

L’arcivescovo, mons. Filippo Santoro,
nel giorno di Natale celebrerà la messa dell’aurora nella casa circondariale
di Taranto (nel parliamo
in questa stessa pagina). Alle 11.30
pontificale nella concattedrale Gran
Madre di Dio con il Capitolo Metropolitano.
Il 26 dicembre, giorno di Santo
Stefano, nella Cattedrale San Cataldo,
“Le voci della Cattedrale – Gli
organi della Basilica”. Alle ore 18
preparazione alla santa messa con
il suono dell’organo sinfonico della
navata; 18.30 Cappellone di San
Cataldo santa messa celebrata dal
parroco mons. Emanuele Ferro
accompagnata all’organo settecentesco,
al termine meditazioni e
improvvisazioni all’organo sinfonico
della navata. Esecuzioni del Maestro
Daniele Dettoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche