x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 06:42:03

Attualità

​Con il progetto UPPark i cittadini diventano sentinelle ecologiche​

Segnalando in tempo reale illeciti ambientali e la presenza di mini-discariche nel Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”​


GROTTAGLIE – Grazie al Progetto “UPPark”, i cittadini
e i turisti potranno diventare sentinelle ecologiche
segnalando in tempo reale illeciti ambientali e la presenza
di mini-discariche nel Parco Naturale Regionale
“Terra delle Gravine”, il più grande della Puglia.
Scaricando l’app gratuita Riciclario sui loro smartphone
o tablet, infatti, in presenza di una discarica tutti
potranno allertare gli organi preposti alla vigilanza
indicando la posizione del rilevamento e, allegando foto
del luogo, consentire agli stessi di valutare l’entità del
danno ambientale.
Il cittadino sarà avvisato della “presa in carico” della
segnalazione e, in seguito, sarà informato dell’avvenuta
bonifica, potendo anche inviare un feedback agli operatori
del sistema.

Con l’app Riciclario, inoltre, i cittadini potranno disporre
anche di numerosi servizi ambientali: il dizionario dei
rifiuti, la bacheca del riuso, i servizi di raccolta disponibili,
il pagamento e il controllo della Tari nel comune
di residenza, informazioni sul compostaggio domestico,
i centri di raccolta in zona, promemoria e news.
Il progetto triennale “UPPark! Strategie di rete per il
Parco Terra delle Gravine”, sostenuto da Fondazione con
il Sud nell’ambito del Bando Ambiente 2015, prevede
l’esecuzione di una serie di “azioni” per valorizzare il
Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine” rendendolo
pienamente fruibile a tutti i cittadini.
È anche prevista una serie di interventi per la prevenzione
e la riduzione dei rischi ambientali nell’area del
parco, in modo da preservare l’integrità dei questo straordinario
ecosistema, un vero e proprio santuario della
biodiversità, a favore delle generazioni future.
Per questo, nell’ambito del Progetto “UPPark”, il capofila
WWF Trulli e Gravine ha sottoscritto una convenzione
con la CONSEA Srl, un’azienda di Martina Franca specializzata, tra l’altro, nell’implementazione di sistemi
di monitoraggio ambientale (SISTRI).

Proprio in questo settore la Consea ha realizzato
un’applicazione per smartphone e tablet, denominata
“Riciclario”, che fornisce agli utenti uno strumento di
supporto alla raccolta differenziata e alla riduzione dei
rifiuti, nonché di sostenibilità ambientale, mettendo a
disposizione anche uno strumento di “segnalazione” di
illeciti e discariche abusive.Gianni Grassi, presidente del
Wwf Trulli e Gravine, ha spiegato che «fine ultimo della
convenzione stipulata è contribuire all’individuazione, in
modo preciso e univoco, delle micro-discariche presenti
sul territorio del Parco Naturale Regionale “Terra delle
Gravine”, per favorire l’intervento degli organi preposti
alla bonifica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche