Attualità

Il ​Club per l’Unesco punta sui giovani e la musica​

Mercoledì l’inaugurazione dell’anno sociale


“La musica nella formazione dei giovani”. Sarà questo il tema centrale dell’inaugurazione dell’anno sociale 2019 del Club per l’Unesco di Taranto e dell’Associazione Marco Motolese.

Dopo i saluti dell’assessore alla cultura Fabiano Marti, previsti gli interventi di Carmen Galluzzo Motolese Presidente club per l’Unesco di Taranto e dell’associazione Marco Motolese; di Gabriele Maggi direttore del conservatorio G. Paisiello di Taranto e del dirigente scolastico del Liceo Scienze Umane “Vittorino da Feltre” e istituto comprensivo Vico-De Carolis Alessandra Larizza, seguirà il concerto dell’Orchestra di fiati Music Lovers Band, una formazione di venti musicisti diretti dal maestro Andrea Di Castri. «La musica è una forma di comunicazione complessa e “globale”: essa esprime la nostra immaginazione e il nostro pensiero ed è collegata con tutta la nostra sfera esistenziale – evidenziano gli organizzatori dell’evento – E’ il più popolare e universale dei linguaggi, può veicolare messaggi profondi, può cantare desideri di giustizia e di legalità, può scuotere le coscienze dall’indifferenza, dall’apatia e dalla rassegnazione.

La musica ha accompagnato la storia dell’uomo nel corso dei secoli e si è adattata alle diverse situazioni storico-sociali, basti pensare ad alcuni grandi cantanti come John Lennon oppure Michael Jackson che hanno costruito gran parte della loro carriera a difendere valori altrimenti dimenticati: la pace, la fratellanza, la carità. I loro messaggi hanno rivoluzionato un’intera generazione e sono stati fondamentali nella crescita formativa dei giovani.” L’iniziativa si terrà mercoledì 6 febbraio alle ore 18, nel salone della biblioteca Marco Motolese – via Lisippo 8 (quartiere Tamburi – Taranto). L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche