12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 17:00:38

Attualità

​Gli scout tarantini si preparano al Thinking Day​

Tutte le iniziative in programma nel week end


Un flash mob per ripulire le strade del centro di
Taranto e vivere il «Thinking day» – la «giornata del pensiero» – che coinvolge tutti gli scout del mondo per ricordare il
compleanno di Robert Baden Powell, l’inglese che nel 1907
ha fondato il movimento.

È l’iniziato dei rover e delle scolte
tarantine, scout di età compresa tra i 16 e i 21 anni, che hanno
scelto di vivere la giornata, incentrata quest’anno sul tema
della leadership, con un occhio particolare alla cittadinanza
attiva nel capoluogo. I rover e le scolte si riuniranno sabato 23
febbraio alle 20 nella villa Peripato per dividersi in due grandi
gruppi: il primo gruppo avrà il compito di ripulire le strade
del centro partendo dall’arsenale militare mentre il secondo
gruppo partirà da Corso due mari. Piazza Immacolata sarà
quindi il luogo dei due gruppi dove sarà chiusa l’iniziativa.
Tutti saranno «armati» di una tuta bianca con la scritta «Scout
dusters», di guanti in lattice, sacchetto per raccogliere i rifiuti
e l’immancabile fazzolettone al collo.

Ma la giornata del pensiero 2019 proseguirà anche domenica
24 febbraio. In quell’occasione protagonisti saranno anche gli
scout di ogni fascia d’età: i lupetti e le lupette, con età compresa tra gli 8 e i 12 anni, e gli esploratori e le guide, da 12
ai 16 anni. Sono complessivamente oltre 1200 gli scout della
Zona Taranto, territorio che racchiude i comuni di Taranto,
Grottaglie, Martina Franca, Torricella e Pulsano. L’evento
di domenica prenderà il via nel Parco Archeologico della
mura greche, dove si tiene il concertone del primo maggio. I
lupetti e le lupette giocheranno alla scoperta di leader positivi,
mentre esploratori e guide scopriranno personaggi femminili
che hanno segnato il cammino dello scoutismo femminile
e della storia in generale. Per gli scout più grandi invece è
prevista una tavola rotonda nell’auditorium della parrocchia
San Lorenzo a cui prenderà Chicca D’Alessandro, referente
dell’associazione antimafia Libera.

La giornata di domenica
si chiuderà infine con una Messa che sarà celebrata nella
Concattedrale.
Ma l’impegno degli scout non si ferma alla giornata del pensiero: gli scout di Taranto hanno infatti scelto di aderire alla
marcia organizzata dall’associazione Genitori Tarantini che
si terrà il 25 febbraio a Taranto. Una scelta maturata dopo
la piena condivisione degli obiettivi dell’iniziativa: «essere
presenti – hanno spiegato Valentina Castellaneta e Osvaldo
Tursi, Responsabili della Zona Taranto – significa far sentire
la nostra voce nel territorio e concretizzare ciò che ogni
scout è chiamato a fare: una scelta politica. Si tratta di scelta
intesa come operatori nella polis che evidentemente è ben
diversa dalla scelta partitica. Come associazione cattolica
non possiamo non essere accanto ai tutti i genitori che hanno
vissuto il dolore più grande e nello stesso tempo pretendere
dignità per il futuro dei nostri bambini e dei nostri ragazzi
che hanno diritto a vivere un’esistenza serena e funestata da
lutti e sofferenze».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche