Attualità

​Gnam!: torna il Festival europeo del cibo di strada​

Fino a lunedì 13 maggio in Villa Peripato


Torna il Festival europeo
del cibo di strada, da sabato 11 a lunedì
13 maggio protagonista in Villa Peripato
(in via Pitagora) con preparazioni di alta
qualità ed espositori pluripremiati.
“Gnam!” – questo il nome dato alla manifestazione – si ripropone con un programma
ancora più ricco rispetto alla scorsa edizione: durante i tre giorni dell’evento, dalle 11
del mattino alle 24 della notte i visitatori
potranno seguire i percorsi del gusto e assaporare nuove scoperte tra gli stand, ricchi di
tipicità culinarie.

Il Festival ha iniziato nel
2014 il suo tour di sapori in giro per l’Italia
e continua a proporre il meglio dello street
food italiano e internazionale. L’obiettivo
che si propone di raggiungere è quello di
valorizzare la conoscenza delle tradizioni
alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla genuinità dei prodotti
agro-alimentari tipici regionali. Agli ospiti,
sarà offerta la possibilità di degustare e
scoprire prodotti tipici regionali introvabili
e i piatti internazionali più famosi, in vere
e proprie isole gastronomiche, nelle quali
osservare dal vivo la preparazione delle
ricette più golose e ascoltare il racconto
dei produttori.

L’iniziativa è patrocinata anche quest’anno
dal Comune di Taranto. Nel panorama
degli stand italiani ci saranno, dalla Campania giunge la gustosa e ricca mozzarella
di bufala. Tra i formaggi, inoltre, sarà possibile assaporare il caciocavallo ‘impiccato’,
pronto a sciogliersi lentamente, grazie al
calore del fuoco, sul pane tradizionale. Non
mancheranno i dolci tipici della pasticceria
napoletana, dal babà in varie declinazioni
alla pastiera, alla sfogliatella e alla aragostina croccanti.
Dalla Sicilia, arrivano i famosi pane ca’
meusa, le stigghiole realizzate con le budella di agnello, i cannoli, preparati con la
ricotta fresca, le arancine di vario tipo, la
sfincia di San Giuseppe (frittella fatta con
patate, farina, zucchero, lievito di birra,
semi di anice, succo d’arancia, scorza di
limone e acqua, a cui si può aggiungere un
bicchierino di marsala, fritta in immersione
in olio bollente, e quindi cosparsa di zucchero e cannella).

Eccellenza pugliese sono, infine, le bombette della Valle d’Itria. Sempre dalla Puglia, ci saranno i cuoppi di fritti di mare,
dal pescato dell’Adriatico, i panzerotti e la
stracciata.
La novità dell’area internazionale, per
questa edizione, è il barbecue degli Stati
Uniti. Saranno presenti, inoltre, specialità
messicane, come tacos e burritos; dalla
Spagna arriveranno, invece, paella e
tapas, cotte in due gigantesche padelle e
innaffiate di sangria o tinto de verano. Si
continua tra le spade infilzate di carni per
l’asado argentino, con un nuovo stand tipico, che propone l’antica cottura in verticale; dal Venezuela, si potranno assaggiare
i churros e le arepas. Infine, ritornano, a
grande richiesta, le specialità greche, con
le ricette originali di moussaka, gyros
pita e souvlaki. Ogni espositore si avvale
di prodotti a chilometro zero del proprio
territorio.

Ingresso gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche