Attualità

Vestas, 333  lavoratori specializzati e licenziati, ma l’azienda assume giovani inesperti

Dichiarazione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini.


“La Vestas, azienda leader in Italia nel settore delle pale eoliche, sta assumendo nuovo personale non formato per garantirsi solo ed esclusivamente agevolazioni fiscali sui contratti di giovani risorse, così facendo non tutela i posti di lavoro a personale già qualificato e da loro formato, ma ingiustamente sospeso dall’attività lavorativa”. A ricordare la vicenda ancora aperta della multinazionale che costruisce pale eoliche, con una fabbrica proprio a Taranto, il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Renato Perrini.
“Ad oggi la Vestas non ha fatto sapere nulla sulla conferma o meno dei 333 lavoratori dello stabilimento di Taranto. A distanza di più di un anno dalla mozione da me presentata e votata favorevolmente all’unanimità dal Consiglio regionale tutto tace”.
“Per questo-conclude Perrini- ho presentato un’interrogazione al presidente della Regione, Emiliano, e all’assessore al Lavoro, Leo, perché prendano in considerazione l’ipotesi di istituire un tavolo di lavoro con la Vestas affinché gli ex dipendenti, precedentemente formati dalla stessa, possano essere reintegrati qualora ci fosse la necessità di personale”.

1 Commento
  1. Franco 9 mesi ago
    Reply

    Come al solito in Italia ….speccializzati a casa perché costano troppo ,i ragazzi costano meno e danno di più, incentivi statali ,stage in azienda gratis ,contratti trimestrali ecc,ecc,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche