22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 14:59:00

Attualità

Ufficiale: Mittal ha depositato l’atto per recedere contratto acquisizione Ilva

Ilva in As risponde con ricorso d’urgenza per chiedere il rispetto del contratto


Milano, 12 nov. – E’ stato depositato al Tribunale di Milano l’atto di citazione scritto dai legali di ArcelorMittal Italia in cui viene chiesto il recesso dal contratto di affitto dell’ex Ilva. Nei giorni scorsi, l’atto era stato notificato alla controparte e oggi è avvenuto il deposito, assieme agli allegati. Nell’atto di citazione, ArcelorMittal chiede in via principale al Tribunale di Milano di “accertare e dichiarare l’efficacia del diritto di recesso dal contratto di affitto con obbligo di acquisto dei rami di azienda”.
ArcelorMittal avanza al Tribunale di Milano anche delle richieste in via subordinata e cioè accertare e dichiarare che il contratto “si è risolto per sopravvenuta impossibilità” “perché è venuto meno un presupposto essenziale” e perché le società ricorrenti non hanno alcun “interesse apprezzabile parziale” all’adempimento del contratto.
Mentre è in stesura il ricorso cautelare urgente, ex articolo 700 del Codice di procedura civile, con cui l’amministrazione straordinaria di Ilva si oppone al recesso dal contratto di fitto da parte di ArcelorMittal Italia, recesso che ha i suoi effetti pratici con la fermata impianti e con la restituzione del personale assunto (10.700 addetti di cui 8.200 a Taranto) alle concedenti. Il ricorso potrebbe essere presentato domani al Tribunale di Milano.
Saranno con ogni probabilità assegnati allo stesso giudice, stando a quanto si apprende da fonti giudiziarie, l’atto di citazione depositato oggi da ArcelorMittal e il ricorso cautelare annunciato dai commissari della ex Ilva.
La prima udienza, secondo quello che è il percorso standard nei tribunali, sarà fissata non ad horas ma nel giro di qualche settimana. In ogni caso a occuparsene sarà il Tribunale civile sezione impresa presieduto dal giudice Angelo Mambriani.
Nell’atto di citazione, ArcelorMittal chiede in via principale al Tribunale di Milano di “accertare e dichiarare l’efficacia del diritto di recesso dal contratto di affitto con obbligo di acquisto dei rami di azienda”. (AGI)
Tutti i particolari nell’edizione di domani di Taranto Buonasera in distribuzione fin dal mattino. Per leggere  online basta abbonarsi al prezzo lancio di 60 euro l’anno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche