Attualità

Rissa in via Berardi, 30enne fermato per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale

L'episodio ripreso in video da diversi passanti e condiviso sui social

Una volante della polizia
Una volante della polizia

Il personale delle Volanti ha denunciato in stato di libertà un cittadino originario del Gambia di 30 anni per lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Gli agenti sono intervenuti  in via Berardi dove era stata segnalata una violenta rissa in strada.

Su indicazione di alcuni passanti, i poliziotti hanno individuato e fermato un giovane extracomunitario che, a torso nudo e con evidenti escoriazioni e perdite di sangue, camminava sul marciapiede, con un manico di scopa in plastica tra le mani. 

L’uomo ha sin da subito mostrato segni d’insofferenza al controllo, non fornendo le proprie generalità e tentando in tutti i modi di divincolarsi dai poliziotti che lo tenevano fermo.

Dopo qualche concitato momento, il fermato è stato fatto salire nell’auto della Polizia e accompagnato negli Uffici della Questura per ulteriori accertamenti. 

Le indagini hanno consentito di accertare, anche attraverso le testimonianze dei presenti, che il gambiano aveva avuto un acceso diverbio con la figlia 18enne della titolare di un esercizio commerciale che, spaventata per lo stato di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche del cittadino extracomunitario, aveva cercato l’aiuto prima della mamma e poi del padre. Costoro, intervenuti in soccorso della giovane, erano entrambi venuti alle mani con lo straniero. 

Nel corso della lite, il 30enne centroafricano si era impossessato di un manico di scopa, colpendo l’uomo alle braccia.

Il 30enne, residente nella provincia jonica, è stato denunciato in stato di libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche