23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:58:51

Attualità

Nuove regole per l’occupazione del suolo pubblico.

Crispiano (Ta). Il sindaco Lopomo annuncia: “Dal 2020 arrivano i voucher”.

Il Palazzo di città di Crispiano
Il Palazzo di città di Crispiano

“Una novità in partenza dal 1 gennaio 2020: l’occupazione del suolo pubblico sarà semplificata grazie all’introduzione dei voucher, Una procedura che agevola le attività produttive del territorio e snellisce la burocrazia”, lo dichiara il sindaco del Movimento 5 Stelle del Comune di Crispiano, Luca Lopomo commentando la decisione approvata nel consiglio comunale dello scorso 12 dicembre.

La procedura è molto semplice: il richiedente, attraverso lo Sportello Unico per le Attività Produttive, chiede di essere autorizzato ad occupare il suolo pubblico acquistando un blocco di dieci voucher. Ad ogni voucher corrisponde un giorno di occupazione. Quindi, il titolare dell’autorizzazione potrà occupare il suolo quando lo ritiene opportuno comunicandolo, anche il giorno stesso, all’Ufficio di Polizia Amministrativa, fino ad esaurimento dei voucher acquistati.

“Una esemplare sinergia tra cittadini e amministrazione – commenta Lopomo – infatti la proposta è partita direttamente dai commercianti del centro: una buona idea che andava tradotta in atti amministrativi, per questo abbiamo coinvolto anche i consiglieri di opposizione della commissione Bilancio che hanno condiviso e approvato la proposta, che così è stata trasformata in norma regolamentare dall’amministrazione che l’ha approvata in Consiglio comunale. Per questo ringrazio anche l’assessore al Bilancio Marco Gabellone. È un bel segnale per tutta la comunità, un esempio di buona politica al servizio dei cittadini”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche