19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:07:52


wifi a bordo

Banda Ultra Larga, oggi riunione con Open Fiber ed Infratel, a breve incontro coi Comuni.

Proficuo incontro oggi in Assessorato con i referenti per la Puglia di Open Fiber e Infratel, le società che si occuperanno della progettazione, la costruzione e la manutenzione dell’infrastruttura della banda larga e ultralarga nella nostra regione.

La Regione Puglia ha impegnato fondi POR per la realizzazione del progetto.

Abbiamo fatto il punto sullo stato dell’arte della copertura della banda ultralarga nella nostra regione ed abbiamo già fissato la data dell’incontro con i referenti dei Comuni pugliesi, che incontreremo, il 13 gennaio, presso la Fiera del Levante, alle ore 14.

Sarà l’occasione per informare dello stato dell’arte e della pianificazione prevista circa i nuovi lavori per la copertura della rete BUL.

Premetto che a tutti i Comuni pugliesi è stata inviata la proposta di sottoscrizione di una convenzione come da “Decreto Fibra”, il decreto legislativo n.33 del 2016, che prevede la messa a disposizione in comodato d’uso gratuito delle infrastrutture esistenti di proprietà comunale, la concessione di uno spazio comunale per la posa della centralina, da concedere anch’essa gratuitamente.

Questo avrebbe il vantaggio della condivisione di una norma di settore, evitando interpretazioni difformi sulla normativa per quanto riguarda gli oneri non dovuti, le modalità di ripristino, i tempi di rilascio delle autorizzazioni, inoltre anche l’accelerazione del processo di realizzazione della rete e soprattutto una migliore pianificazione dell’intervento. Dopo la firma delle convenzioni coi Comuni si potrà procedere speditamente verso la realizzazione dell’opera capillare che coprirà i 256 comuni pugliesi. Allo stato attuale alcuni Comuni hanno già sottoscritto la convenzione.

Open Fiber ha comunicato di aver già predisposto i progetti definitivi  per i 226 interventi che si renderanno necessari per la nostra regione. L’Infratel, al società statale che gestisce la rete, ne ha già approvati circa 40, ma sta provvedendo per  l’approvazione di tutti gli altri progetti definitivi.

Seguirà la fase delle conferenze di servizi, che verranno organizzate in tutta la regione, in gruppi di più comuni, circa una decina per volta, che  acquisiranno le documentazioni atte a rendere esecutivi i progetti.

Una volta completati i lavori da parte dei Open Fiber, Infratel, la concessionaria, provvederà al collaudo finale e potrà così avviare  la commercializzazione dei servizi.

La banda ultra larga riveste un’importanza strategica per la nostra regione,  è difatti importante per lo sviluppo di moltissime attività, poichè permetterà di rendere ancora più competitivo il sistema economico della nostra regione, a beneficio delle imprese e dei cittadini.

La Regione Puglia avrà un ruolo di coordinamento, insieme all’Open Fiber e a Infratel, e di raccordo coi Comuni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche