21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Attualità

Parte il piano per i 30 milioni alle famiglie disagiate del tarantino. Lo curerà una società di Bari con un comitato di Saggi

Scelta da parte dei Commissari di Governo Ilva in As


Si è conclusa la procedura del bando di 10 giorni per l’affidamento della selezione dei progetti per lo stanziamento dei 30 milioni ai Comuni dell’area di crisi del tarantino per gli aiuti alle famiglie disagiate. 

Aggiudicataria è la società di consulenza Profin srl di Bari. 

Questa dovrà he dovrà verificare entro 60 giorni la fattibilità tecnica e giuridica degli interventi proposti dai Comuni dell’area tarantina per le attività di sostegno assistenziali e sociali per le famiglie disagiate nei Comuni di Taranto, Statte, Crispiano, Massafra e Montemesola.

Il finanziamento risale al decreto Mezzogiorno del Ministro De Vincenti varato durante il governo Gentiloni. 

Il Mise ha deciso di affidarlo ai Commissari Ilva in as.

Oltre al bando per la società di consulenza i Commissari hanno deciso di istituire un Comitato di Saggi, “scelti tra profili di altissimo spessore professionale e personale, per vagliare dettagliatamente il Piano e fornire supporto consulenziale nella redazione del medesimo”. 

Ilva in as aggiunge che “per rendere le iniziative sempre più radicate e coerenti con il territorio saranno interpellati alcuni importanti soggetti istituzionali locali”.

2 Commenti
  1. Nicola 1 anno ago
    Reply

    E da quando parte e come si fa per godere del beneficio io sono di Taranto

  2. Tamborrino benedetto 1 anno ago
    Reply

    Come si accede?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche