Attualità

Annullata per la seconda volta convocazione tavolo permanente per Taranto


E’ stato annullato per la seconda volta il tavolo permanente su Taranto convocato dal Ministero dello Sviluppo. A darne comunicazione il Segretario del Partito Democratico Ionico Giampiero Mancarelli: “Con il Ministro De Vincenti il Cis era una cosa seria. Risorse certe, crono programma puntuale e continuo rapporto con il territorio. Il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci con garbo istituzionale nelle settimane scorse aveva, infatti, richiesto che si incardinasse questo tavolo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri  dopo una infruttuosa gestione di Di Maio al Mise. Voglio sperare, quindi, che questo nuovo rinvio derivi dalla necessità di avocare questo complicato e corposo dossier da parte del Presidente del Consiglio Conte. Senza indugio mi farò parte attiva affinché non si perda altro tempo investendo la nostra compagine ministeriale. Taranto merita fatti”. Non meno deluso il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci: “Una scarna email serale per annunciare che il tavolo del CIS, che attendevamo dalla scorsa estate e che avrebbe dovuto affiancare il Consiglio dei Ministri monotematico su Taranto – con tanto di appello del Premier ad ogni collega di Governo a fornire un contributo specifico – è stato rinviato una seconda volta. Non abbiamo ricevuto né una motivazione, né una nuova data.  E siamo ormai a tre settimane dalla coraggiosa visita a Taranto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella Vigilia di Natale. Gli impegni che abbiamo sentito intorno al futuro dello stabilimento siderurgico e al cosiddetto “Cantiere Taranto” sono complessi da costruire, ne siamo consapevoli e continuiamo a garantire il nostro supporto al Governo”.


1 Commento
  1. Fra 2 settimane ago
    Reply

    Ma il premier scherzava diceva che era uno scarabocchio ,era per dire era solo per non fare infuriare la gente ,è venuto soltanto per augurarci buona sorte ,tutto qui !! Il cis forse sarà un cip &Coop sicuramente ,come tutto ciò che concerne questa città piena di vittimismo e dal cuore spezzato .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche