Attualità

Ilva, Confindustria Taranto e sindacati confederali chiedono al Prefetto di convocare tavolo con Arcelor Mittal

La richiesta: un tavolo di crisi presso la Prefettura di Taranto, che riunisca da una parte tutti i soggetti istituzionali del territorio, Confindustria e sindacati, e dall’altra i referenti di Arcelor Mittal Italia

Il palazzo della Provincia
Il palazzo della Provincia
  • Confindustria Taranto e i sindacati Cgil Cisl e Uil chiedono al Prefetto di Taranto di convocare un tavolo di confronto per far fronte alla situazione di estrema gravità che riguarda i rapporti fra il territorio jonico e Arcelor Mittal 

     

    Lo hanno richiesto al Prefetto di Taranto, S.E. Demetrio Martino, il Presidente di Confindustria Taranto Antonio Marinaro ed i segretari provinciali di Cgil Cisl e Uil Paolo Peluso, Antonio Castellucci e Giancarlo Turi, nel corso di un incontro tenuto stamattina in Prefettura (presenti anche i referenti sindacali Cgil Cisl e Uil di altre categorie) per fare il punto sulla situazione di estrema gravità che riguarda sia i pagamenti delle aziende dell’indotto, i cui ritardi creano una situazione sempre più critica,  sia più in generale la condizione di estrema incertezza che grava sui destini della fabbrica – e quindi dei lavoratori – alla luce di una trattativa – quella fra Governo e AMI – da cui il tessuto cittadino è di fatto escluso, che continua ad essere di esclusiva pertinenza dei tavoli romani e che non tiene conto delle istanze, e sono molteplici, che arrivano dal territorio.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche