23 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2021 alle 19:48:24

Attualità

Integrazione salariale cassintegrati Ilva in as, approvato emendamento ora si aspetta legge

Circa duecento euro a testa in più il valore garantito dai fondi del bilancio statale


Mobilitazione davanti alla sede Ilva di Taranto - Copyright: Renato Ingenito

 

“Con l’approvazione del mio emendamento al Milleproroghe nelle commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera finalmente sarà prevista nel 2020 l’integrazione salariale per i lavoratori Ilva in A.S. in Cigs”. Lo fa sapere il deputato del M5S Giovanni Vianello, primo firmatario dell’emendamento assorbito dal Governo sull’integrazione salariale durante la discussione del Milleproroghe nelle commissioni I e V della Camera. “Nel merito – spiega Vianello – con l’emendamento assorbito, come avevo già preannunciato, verrà approvata nel 2020 l’integrazione salariale ai dipendenti in cassintegrazione straordinaria del gruppo Ilva in A.S. Abbiamo così superato una grave mancanza che ha danneggiato i lavoratori per questo inizio d’anno”. “Questa misura era attesa da tempo dai lavoratori Ilva in A.S. in Cigs: si tratta di una norma importante a maggior ragione all’interno di un contesto complesso come quello di Taranto e per questo, ringrazio la Ministra Catalfo che ha condiviso e accolto la mia proposta. Ora che il mio emendamento è stato approvato auspico che si concludano velocemente i passaggi nelle aule di Camera e Senato per far sì che questa proroga diventi legge entro fine febbraio” – conclude Vianello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche