Attualità

La scomparsa di Gianni Rotondo, decano dei giornalisti

foto Max Perrini
foto Max Perrini

Taranto– È morto Gianni Rotondo, decano dei giornalisti tarantini. Aveva 87 anni ed era ammalato da tempo. Era stato per lunghi anni capo della redazione di Taranto della Gazzetta del Mezzogiorno. Con lui va via un pezzo importante della storia del giornalismo tarantino. Nonostante l’età e le sofferenze, finché ha potuto ha continuato a seguire in prima persona la cronaca della città e a dispensare consigli ai colleghi più giovani. Con lui, autentico gentiluomo, scompare una classe antica di questo mestiere, fatta di ricerca delle notizie, rispetto e garbo istituzionale. Alla famiglia giunga il più affettuoso abbraccio del direttore, della redazione e di tutti noi di TarantoBuonasera.

3 Commenti
  1. Antonio Calvo 2 mesi ago
    Reply

    Va via una bella persona. Professionale, garbato, maestro di giornalismo, quello fatto con tutte le regole. Ho avuto il piacere di conoscerlo e apprezzarlo negli anni 80, quando lavoravo all’agenzia Appia viaggi di via Dante. Lui, un caro amico di Mario De Vitis e Maria Ruta, spesso si intratteneva la sera, con moglie e figli.Ed erano serate piacevoli,lui sempre di buon umore, un carattere accomodante e rilassante. Ci lascia un po increduli e smarriti. Ma con gran ricordi gradevoli. Mancherà alla città di Taranto. Tanto…

  2. Annamaria Quaranta 1 mese ago
    Reply

    Ho avuto modo di conoscerlo e mi ha sempre impressionato positivamente. “Un vero signore di altri tempi”.

  3. GRAZIANO 1 mese ago
    Reply

    Vive condoglianze alla famiglia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche