Attualità

MarinoBus, nuove corse da Taranto e Grottaglie per Roma

Dal prossimo 1° marzo, MarinoBus potenzia i collegamenti tra Puglia e Basilicata e la città di Roma


 

 

Benefici notevoli per i viaggiatori: corse dirette più frequenti, rapide e comode

E grazie ad ulteriori novità, per gli utenti salentini, tarantini e lucani sarà ancora più facile e vantaggioso raggiungere Napoli, Caserta e Salerno. E viceversa per chi si muove dalla Campania verso Sud.

 

Altamura, 17 febbraio 2020 – MarinoBus, il marchio italiano del trasporto passeggeri su gomma a livello internazionale, annuncia il potenziamento da domenica 1° marzo dei collegamenti da Puglia e Basilicata verso Roma, e viceversa, migliorando ulteriormente il servizio agli utenti che hanno necessità o desiderio di muoversi tra le due regioni e la Città Eterna. Ma non solo. Grazie a nuove linee, per molti passeggeri diventerà ancora più agevole raggiungere i tre capoluoghi di provincia più popolosi della Campania: Salerno, Caserta e, soprattutto, Napoli.

 

In particolare, in Puglia, a beneficiare della nuova organizzazione del servizio saranno i viaggiatori da e per i territori del Salento e del Tarantino che usufruiranno dei collegamenti MarinoBus presso le fermate di Nardò, Gallipoli, Maglie, Lecce, Brindisi, Francavilla, Grottaglie e Taranto. I passeggeri raggiungeranno la Capitale più comodamente e velocemente giacché i collegamenti saranno più rapidi e comodi perché diretti e, dunque, senza necessità di cambi.

 

In Basilicata, invece, non solo verrà raddoppiata la corsa giornaliera per e da Roma ma verranno avviati nuovi collegamenti proprio verso la Puglia nonché verso Napoli, Salerno e Caserta: queste novità interesseranno il capoluogo Potenza e due fermate lungo la Strada Statale Basentana nei pressi dei comuni di Salandra e Ferrandina nel Materano.

 

In pratica, più efficienza, comfort e convenienza per ogni passeggero qualunque sia la sua motivazione di viaggio. Ad esempio, per studenti e lavoratori che frequentano od operano nella Capitale o per chi vuole semplicemente passare qualche giorno di svago all’ombra del Colosseo o del Vesuvio. Per tutti quei turisti che amano le magnifiche mete di mare o di cultura di queste aree del Mezzogiorno, raggiungibili ancora più agevolmente grazie alle nuove corse. O, ancora, per tutti quei fuori sede che vogliono trascorrere qualche giorno in famiglia senza sacrificare né il proprio portafoglio né tantomeno rinunciare a un viaggio di qualità.

 

“Capillarità, frequenza e comfort dei collegamenti sono le parole-chiave della strategia di rafforzamento sul mercato della nostra azienda che mantiene sempre i clienti e le loro esigenze al centro di qualsiasi scelta imprenditoriale – spiega Gerardo Marino, Amministratore Unico di MarinoBus – Oggi garantiamo più di 6.000 collegamenti per oltre 250 destinazioni tra cui, tramite gli hub di Milano e Bologna, numerose mete estere. Ma, sebbene il profilo del nostro marchio abbia ormai da tempo un respiro internazionale, continuiamo a dimostrare con i fatti quanto siamo determinati a mantenere elevato il servizio anche nelle nostre aree tradizionali, offrendo un comfort di viaggio in continua crescita”.

 

 

1 Commento
  1. Fra 1 mese ago
    Reply

    Che emozione si parla di aumento corse ,Ma mai di tempo ,sempre in contrasto con lo spazio e la velocità . Non c’è fisica ,anzi tanta inerzia . Mi chiedo dov’è L’imbroglio ,o meglio la magagna ,,grazie ma sarebbe meglio istituire un circuito di asinelli e partire in groppa ad uno di essi ,che tristezza . Come è lontano il futuro per Taranto ,nonostante uno shuttle sia pronto a partire ,un drone a svolazzare ,noi aspettiamo il bus della speranza o il treno dei desideri ,che nei nostri pensieri all’incontrario va,come dice la canzonetta .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche