07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Attualità

Coronavirus, Assunzioni asl: i dubbi di Fratelli d’Italia.

I consiglieri regionali di Fratelli d'Italia: "alla ASL di Taranto vengono assunti 2 ginecologi: ma nelle ASL è creato il percorso COVID per le donne in gravidanza? Non ci risulta!"


Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo

“Da tempo auspicavamo le assunzioni in Sanità, lo facevamo in periodi nei quali denunciavamo le lunghe liste di attesa e quando i reparti andavano in affanno per carenza di medici e operatori sanitari. Abbiamo più volte sollecitato il presidente-assessore alla Sanità, Michele Emiliano, a farle. Oggi, che siamo in emergenza coronavirus e con personale sanitario stremato e privato di dispositivi protezione individuali (DPI), è chiaro che sono urgenti i rinforzi, ma quei rinforzi avremmo dovuto averli da sempre.

“Ma sulle assunzioni-rinforzi di ieri qualche dubbio lo abbiamo: sono per profili professionali e per specialità o per distribuzione territoriale adeguati a fronteggiare il coronavirus? Per fare alcuni esempi:

–       alla ASL BARI si sono assunti 16 specialisti di Chirurgia generale, alla ASL di Lecce 3. E ci chiediamo: gli specializzati in Chirurgia generale sono appropriati per professionalità a far fronte all’emergenza di carattere infettivologica e medica nella considerazione che tutte le procedure diagnostiche e terapeutiche chirurgiche non urgenti sono sospese? Noi crediamo di no!

       alla ASL di Taranto vengono assunti 2 ginecologi e al Policlinico di Foggia 4 ostetriche. E ci chiediamo: ma nelle ASL è creato il percorso COVID per le donne in gravidanza? Non ci risulta!

–       c’è, poi, un’evidente disomogeneità tra il numero di biologi assunti all’ASL BARI (31) rispetto a quelli che sono stati assunti al Policlinico di Foggia (2). E nelle altre province come siamo organizzati con i biologi? E al Policlinico di Bari?

“Insomma, si ha il sospetto che l’emergenza COVID19 sia utilizzata per un assalto alla diligenza in funzione di mire elettorali, infatti dai territori ci segnalano chiamate dirette da parte di candidati in pectore di Emiliano trasformatisi in reclutatori e addetti all’impiego con Emiliano che comunica che le assunzioni verranno effettuate con le modalità più rapide”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche