25 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2020 alle 12:51:42

Cronaca

Settantenne ‘tradito’ dal fumo: in carcere


“Vado a comprare le sigarette”. In questo caso a pronunciare la fatidica frase diventata un cliché è stato un settantenne che stava scontando gli arresti domiciliari.

‘Tradito’ dal vizio del fumo, l’uomo è ora in carcere.

A ‘pizzicarlo’ i militari della Compagnia Carabinieri di Taranto impegnati in controlli specifici nei confronti dei soggetti sottoposti alla detenzione domiciliare.

Nella fitta rete dei controlli effettuati dalla dipendente Stazione di Taranto Nord è incappato Andrea Armenti, un 70enne già noto alle forze dell’ordine.

Verso le 10 di ieri, una pattuglia si è recata presso la sua abitazione in via Galeso.

Non trovandolo in casa, si sono rivolti alla sua consorte che prontamente ha riferito che il marito, colpito poco prima da un malore, si era recato a piedi presso il Pronto Soccorso della vicina Clinica “San Camillo”.

I carabinieri sono andati a controllare la veridicità delle affermazioni della signora, scoprendo però che Armenti non si era mai presentato nella struttura sanitaria.

Hanno deciso di attendere il suo rientro. Solo dopo un po’, l’hanno visto arrivare e, a specifica domanda, l’uomo ha candidamente ammesso di essere uscito da casa per andare a comprare le sigarette. Accompagnato presso gli uffici della Stazione di Taranto Nord, è stato poco dopo dichiarato in arresto per evasione e condotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche