25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 08:59:00

Cronaca

Dal 7 gennaio gli studenti della provincia non arriveranno più col bus a Taranto città. Fermata al porto mercantile


 

 

Kyma Mobilità ha provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale al capolinea del Porto mercantile, interventi realizzati da squadre nell’ambito di un più ampio programma per migliorare l’accoglienza dei passeggeri degli autobus extraurbani e di linea. A breve saranno interessate da manutenzione straordinaria anche le infrastrutture del capolinea di Kyma Mobilità.

Gli interventi erano stati decisi in un sopralluogo compiuto nelle settimane scorse dal presidente di Kyma Mobilità, l’avvocato Giorgia Gira, accompagnata nell’occasione dai tecnici della Società partecipata.

 

L’Assessore comunale alle Società partecipate, Paolo Castronovi, ha spiegato che «questi interventi rientrano, in un più ampio programma dell’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Rinaldo Melucci, per migliorare lo scambio dei passeggeri al terminal bus del porto mercantile, anche in vista del ritorno delle lezioni in presenza nelle scuole, previsto dal 7 gennaio con in aula almeno il 75% degli studenti. Sono allo studio, inoltre, nuove forme di ulteriore agevolazione per i fruitori dei servizi di trasporto pubblico extraurbano».

 

Ricordiamo che i possessori di un abbonamento con un servizio di bus extraurbani, come CTP e Sud-Est, hanno già la possibilità di acquistare il cosiddetto “Biglietto integrato” che consente loro di utilizzare gli autobus di Kyma Mobilità a un prezzo ridotto, per un intero mese si può viaggiare a 16€ invece di 20€.

 

1 Commento
  1. Raffaele 9 mesi ago
    Reply

    Gli studenti e i pendolari saranno lieti di: aumentare notevolmente le spese mensili per il trasporto nonché i tempi di spostamento, essere abbandonati in un “non luogo” (la cui accoglienza è stata migliorata con quattro strisce gialle…), andare a trasbordare sui bus urbani aumentandone l’affollamento (il covid ringrazia..).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche