Cronaca

Sarà un’estate blindata


Una task force per vigilare sull’estate tarantina. Lungo e affollato vertice, stamattina a Palazzo del Governo, presieduto dal prefetto Claudio Sammartino, per pianificare sicurezza in mare e sulle strade e i controlli per contrastare reati come scippi, furti e rapine. Alla riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica hanno partecipato il questore Enzo Mangini, i comandanti provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, colonnelli Daniele Sirimarco e Salvatore Paiano, il comandante della Capitaneria di Porto, Pietro Ruberto, il comandante dei Vigili del Fuoco, Giampietro Boscaino, il comandante della Polizia Stradale, Giacomo Mazzotta, il comandante del Corpo Forestale dello Stato, Giovanni Verdiglione, il direttore della Asl, Fabrizio Scattaglia e il dirigente del 118, Mario Balzanelli.

C’erano anche i Sindaci, accompagnati dai comandanti delle Polizie Locali. Sicurezza dei cittadini quindi in primo piano nel vertice che si è svolto stamattina in Prefettura per stilare un piano che renda sicura l’estate in città e lungo la litoranea jonica. Domani inizia ufficialmente l’estate e Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polstrada, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco Polizia Locale Corpo Forestale e anche i soccorritori del 118, tutti intorno al tavolo per mettere a punto una rete di controlli per prevenire incidenti nelle località balneari e turistiche. I controlli saranno serrati e costanti soprattutto per contrastare furti di auto e in appartamento, scippi, borseggi e rapine. Le forze dell’ordine presiederanno i cosiddetti obiettivi sensibili come esercizi commerciali, uffici postali, istituti di credito, gioiellerie e aree di servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche