Cronaca

Bocciato il corso di laurea di Uricchio


«Non sono accreditati presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e pertanto non possono essere attivati per l’anno accademico 2013/2014 i corsi di studio in Scienze dell’amministrazione e comunicazione nelle organizzazioni a Taranto».

E’ lapidario il decreto del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca che riporta in calce la firma del ministro Maria Chiara Carrozza.

L’ennesimo smacco per Taranto e la sua provincia è arrivato nei giorni scorsi. Oggi, siamo entrati in possesso del decreto riguardante “l’accreditamento iniziale dei corsi di studio e delle sedi per l’anno accademico 2013/2014 per l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

L’attesa era tutta rivolta al corso di studi proposto dal direttore del dipartimento ionico dei sistemi giuridici ed economici del Mediterraneo Antonio Uricchio. La richiesta del già preside della facoltà tarantina di Giurisprudenza, mirata ad attivare a Taranto un corso in Scienze dell’amministrazione e comunicazione nelle organizzazioni, è stata però rigettata.

Per il resto, sono stati accreditati i corsi in: Scienze dei Beni culturali per il Turismo; Economia e amministrazione delle aziende; Scienze e gestione delle attività marittime; Informatica e Comunicazione Digitale; Scienze Ambientali; Infermieristica; Fisioterapia; Giurisprudenza; Strategia d’Impresa e management.

Proprio oggi, nel seggio elettorale allestito a palazzo Ateneo, a Bari, si sono riaperte le urne per la seconda tornata delle votazioni per la nomina del nuovo Rettore dell’Università degli Studi di Bari. Nella corsa allo scranno più alto dell’Ateneo c’è anche il prof Uricchio. E’ stato lui il più suffragato nella prima tornata – il 20 e 21 giugno – ma per diventare ‘Magnifico’ gli mancavano all’incirca 300 voti ai 505 totalizzati in prima battuta. Ora si comincia daccapo. Le votazioni alle quali sono chiamati professori di ruolo, ricercatori, rappresentanti degli studenti e il personale tecnico –amministrativo, si ripetono oggi – dalle 9 alle 20 – e domani – dalle 9 alle 16. Predisposti anche pullman dalle facoltà tarantine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche