22 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Gennaio 2022 alle 09:50:00

Cronaca

Stadio Iacovone, gradinata verso la chiusura


La gradinata dello stadio Erasmo Iacovone completamente chiusa, per consentire – in un gioco di pesi e contrappesi di steward, tornelli ed altre modernità calcistiche – la riapertura della curva nord.

E’ l’indiscrezione, clamorosa, che potrebbe essere confermata stasera, dopo un incontro tra gli assessori Lonoce e Scasciamacchia e rappresentanti del Taranto Fc, presso la sede dell’assessorato ai Lavori Pubblici.

Si parlerà anche della situazione dello Iacovone B, l’illuminazione, la tribunetta, l’eventuale rifacimento del terreno. Si vivrebbe una situazione inversa a quanto visto quest’anno, quando si è giocato con la curva chiusa e la gradinata aperta.

Quella che circola prima dell’incontro di oggi è un’ipotesi di lavoro che viene giudicata più che concreta, anche se comporterebbe – come è evidente – una serie di disagi per la tifoseria.

E si allontanerebbe l’obiettivo di uno stadio finalmente aperto in tutti i settori e completamente agibile. Ad ogni buon conto, verrebbe preferita l’apertura della curva nella sua interezza, dopo l’anno di stop patito questa stagione.

Ai tecnici comunali ed alla società il compito di trovare una soluzione che sia il più digeribile possibile per i tifosi, e più funzionale per quanto concerne la squadra. Che potrebbe tornare a godere del calore del settore storicamente più appassionato, la curva nord appunto.

Un’alternativa potrebbe essere quella di chiudere parzialmente gradinata e tribuna, per evitare la chiusura completa di un settore. Il nodo stadio rimane comunque al centro della problematica sportiva tarantina, costretta a fare i conti con una carenza di strutture che ne limita enormemente le potenzialità. Un tema manifestatosi nel modo più clamoroso proprio quest’anno, con la chiusura della curva.
Stasera il quadro dovrebbe essere più chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche