18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 18:16:49

Cronaca

Covid, bollettino Puglia 28 gennaio. In provincia di Taranto 200 nuovi positivi e 8 decessi

foto di Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA

28 GENNAIO 2021

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 28 gennaio 2021 in Puglia, sono stati registrati 9.412 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.159 casi positivi: 457 in provincia di Bari, 78 in provincia di Brindisi, 55 nella provincia BAT, 234 in provincia di Foggia, 136 in provincia di Lecce, 200 in provincia di Taranto. 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.

Sono stati registrati 34 decessi: 20 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 8 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.286.025 test.

64.424 sono i pazienti guariti.

52.348 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 119.898, così suddivisi:

45.726 nella Provincia di Bari;

13.375 nella Provincia di Bat;

8.642 nella Provincia di Brindisi;

25.352 nella Provincia di Foggia;

9.987 nella Provincia di Lecce;

16.126 nella Provincia di Taranto;

580 attribuiti a residenti fuori regione;

110 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 28.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/DlgYQ


Se non vuoi continuare a ricevere le comunicazioni informative dell’Ufficio stampa della Giunta della Regione Puglia, puoi scrivere una e-mail con oggetto CANCELLAMl all’indirizzo serviziostampa.gr@regione.puglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche