14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

Taranto, la città che ha perso la testa


Questuare, mendicare, lavare i vetri, vendere i fiori, bestemmiare (povera Madonna), lasciare rifiuti (anche ingombranti) a destra e a manca. Dove? A Taranto.

L’elenco è lungo, mancava all’appello l’uomo nudo per strada. Adesso, forse, abbiamo fatto Bingo. L’esercito di individui che aggredisce la città e il centro cittadino rappresenta, allo stesso tempo, un business per gli abusivi, avallato da chi non controlla e si accanisce solo sulle strisce blu e sui cittadini che pagano le tasse, e un degrado che sta raggiungendo livelli davvero insopportabili.

Scene quotidiane, mica invenzioni. Basta farsi un giro in pieno centro (da via Di Palma a via D’Aquino) per rendersene conto. Trovi uomini che piazzano i minorenni o donne con gli immancabili bimbi al seguito a caccia di elemosine. L’inarrestabile giovanotto che chiede allo “Zio” 50 centesimi, il tutto accompagnato da esclamazioni irripetibili. Venditori abusivi che ormai cercano di piazzarti di tutto: dai fiori ai santini, dagli oggetti (spesso rubati) casalinghi a mercanzie varie.

E che dire dei parcheggiatori abusivi? E va bene che tutti devono campare, ma chiedere il “pizzo” anche quando hai pagato la striscia blu è troppo.Provvedimenti antimendicanti?  Manco a parlarne. Trattamenti sanitari obbligatori: chi li attiva? Multe agli sporcaccioni, compresi quei locali che non ripuliscono neanche la loro area di pertinenza, magari invasa da cartacce e bottiglie di vetro: chi le eleva? Rassegniamoci. Taranto, città dei cordoli e dei molestatori, finirà per svuotarsi sempre più e alla sua testa rimarrà chi, già oggi, vanta un altro record: quello di rappresentare nemmeno la metà degli eletti. La prossima volta rischierà di rappresentare se stesso. La gente è sconfortata e nauseata, l’indifferenza cresce. Ed è il peggior nemico di una democrazia che, invece, contempla al primo posto la legalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche