25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 22:11:00

Cronaca

Decreto Ilva, via libera dalla Camera


Nel pomeriggio di ieri è arrivato l’atteso “sì” dell’Aula della Camera al decreto legge Ilva. Il testo, approvato con 299 voti a favore, 112 contrari e 34 astenuti, passa ora al Senato.

Si sono astenuti i deputati di SeL, hanno votato contro M5S e Lega.

Il subcommissario Edo Ronchi ha intanto annunciato che ”si sta predisponendo un Piano finanziario, che prima non c’era, da 1,8 miliardi in 3 anni” per l’attuazione dell’Aia dell’Ilva.

Nel corso della seduta è stato registrato un duro scontro tra il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti ed il deputato andriese Giuseppe D’Ambrosio del Movimento 5 Stelle. Il deputato grillino ha aspramente criticato il governatore pugliese Nichi Vendola, concludendo l’intervento con il monito: “State lontani da Taranto”.

Intanto nel testo varato dall’assemblea di Montecitorio è stato inserito l’emendamento che prevede che la Regione Puglia potrà sforare il patto di stabilità interna per 1,3 milioni nel 2013 e per 40 milioni nel 2014 per le spese necessarie agli interventi previsti dal decreto Ilva. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche