Cronaca

Maxi sequestro di bevande e liquori rubati


Sequestrati, dalla Guardia di Finanza, 18.500 di bevande in lattina, liquori, insetticidi e prodotti per l’igiene della persona: merce rubata e pronta per essere immessa sul mercato. Le Fiamme Gialle hanno denunciato tre persone per ricettazione.

L’operazione è partita dopo che i militari del Gruppo di Taranto hanno sottoposto a controllo un furgone nei pressi della statale 106 jonica, rinvenendo all’interno dell’automezzo merce trasportata senza alcuna documentazione che ne attestasse la legittima provenienza.

Durante gli accurati accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle è stato possibile risalire al deposito dal quale il furgone era partito. Il controllo è stato esteso anche al deposito, costituito da un grande capannone, all’interno del quale vi era un ulteriore locale chiuso a chiave e dove era custodita altra merce di dubbia provenienza.

I finanzieri hanno posto sotto sequestro ben 18.500 bevande in lattina, soprattutto Coca Cola, trecento litri di liquori, circa trecento flaconi di insetticida, cento flaconi di lacca per capelli, duecento litri di shampoo ed oltre una tonnellata e mezzo di sacchetti di plastica.

Le due persone fermate a bordo del furgone carico di merce e un responsabile del deposito sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione. La segnalazione alla magistratura è scattato dato che non sono stati in grado di fornire elementi che giustificassero il possesso e la provenienza della merce finita sotto chiave.

Proseguirà anche nel fine settimana nel capoluogo jonico e nei centri della provincia, soprattutto lungo le litoranee, l’attività disposta del comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Salvatore Paiano, finalizzata al controllo economico del territorio ed al contrasto dei traffici illeciti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche