x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

Cronaca

Tragedia in mare, l’ultimo saluto a Dinoi


MANDURIA – L’ultimo saluto, stamattina, nella Chiesa Madre della cittadina messapica, a Gregorio Dinoi (nella foto), il 27enne annegato domenica pomeriggio a Campomarino, durante una battuta di pesca subacquea .

Il rito è stato celebrato da don Franco Dinoi. Domenica a dare l’allarme alla Capitaneria di Porto è stato il suo compagno di pesca che aveva perso i contatti con l’amico il cui fucile, ancora carico, era appeso alla boa legato alla cima di sicurezza. Il corpo senza vita di Gregorio Dinoi è stato esaminato dal medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica, Marcello Chironi, il quale non ha ritenuto necessaria l’autopsia.

Secondo il medico legale, considerata la giovane età e il buono stato di salute della vittima, a causare il decesso potrebbe essere stato il mancato calcolo dei tempi di risalita dalla profondità di venti metri.

Esaurita la disponibilità d’aria trattenuta nei polmoni il sub avrà perso i sensi annegando in pochi secondi prima di raggiungere la superficie.
La salma, dopo le formalità di rito eseguite dai militari della Guardia Costiera , è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale “Marianna Giannuzzi” di Manduria e affidata ai familiari. I funerali sono stati celebrati questa mattina nella Chiesa Matrice .

A Manduria la famiglia del giovane è molto conosciuta. Il padre, Leonardo Dinoi, è un noto avvocato del foro di Taranto. Il giovane Gregorio si era da poco laureato in giurisprudenza ed era un amante del mare e della pesca in apnea.

Una pratica molto diffusa ma difficilissima perché prevede lunghi tempi di immersione, in assenza di respiro, fermi davanti alla tana di una preda precedentemente avvistata. Il giovane aveva ancora al polso l’orologio che segnava la profondità raggiunta di 21 metri e i tempi di immersione.

Alla famiglia Dinoi giungano le sentite condoglianze di Taranto Buonasera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche