28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 20:59:00

Cronaca

Commissariamento, via libera dal Senato


Via libera definitivo del Senato al commissariamento di imprese di interesse strategico nazionale che comportino pericolo ambientale e commissaria l’Ilva di Taranto.

Il disco verde al decreto legge si è acceso a Palazzo Madama con 206 sì, 19 no e 10 astenuti.

La Lega ha scelto di votare contro. Il Movimento 5 Stelle, invece, non ha partecipato al voto.

Un modo per esprimere la contrarietà al provvedimento. Sinistra Ecologia e Libertà, invece, ha preferito astenersi. Maggioranza e Governo avevano deciso di blindare il provvedimento al Senato, escludendo quindi modifiche per via dei ristretti tempi di approvazione, visto che la conversione del decreto legge doveva arrivare entro il 3 agosto.

Il provvedimento prevede che il Consiglio dei ministri possa deliberare il commissariamento di imprese d’interesse strategico nazionale, con almeno 1.000 lavoratori, la cui attività produttiva comporti oggettivamente pericoli gravi per l’integrità dell’ambiente e della salute a causa dell’inosservanza reiterata dell’autorizzazione integrata ambientale. Il decreto sancisce il commissariamento dell’Ilva. E’ stato nominato Commissario Enrico Bondi e vice Edo Ronchi. Il commissario è nominato per 12 mesi (prorogabili fino a 36) esercita i poteri del cda e predispone il piano industriale che deve conformarsi al piano ambientale predisposto da esperti nominati dal ministero dell’Ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche