23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Latorre e Girone: “Grazie a tutti gli italiani”


 

Sempre complicata la situazione in India in merito al procedimento che vede indagati i due marò pugliesi Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. A ritardare la conclusione delle indagini vi è il mancato accordo tra magistrati e Governo Italiano sull’audizione di alcuni testimoni.

In particolare l’Italia non vuole concedere l’autorizzazione al viaggio in India per quattro fucilieri della Marina che la polizia indiana vuole interrogare per chiarire alcuni aspetti della vicenda.

«Gli altri fucilieri possono essere ascoltati in Italia, oppure in videoconferenza, oppure attraverso una loro dichiarazione che poi è simile a quella resa dai marò», ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro.

«Nel colloquio con le autorità indiane – ha aggiunto – i nostri fucilieri si attengono alle regole precise dettate dal fatto di essere militari. Le risposte che forniscono alle autorità indiane sono in ragione del fatto che sono militari. Non c’è un rifiuto, non è un rifiuto il fatto che gli altri fucilieri di marina non si recheranno in India perché e’ la legge indiana che prevede altre modalità per rendere testimonianza in casi di questo genere”. 

Una posizione, quella del Governo italiano, condivisa anche dai colleghi indiani: «Non siamo di fronte ad alcun rifiuto da parte dell’Italia di presentare i quattro fucilieri della Marina», ha dichiarato il ministro degli Esteri indiano Salman Khurshid. Dialogando con i giornalisti, riferisce The Asian Age di New Delhi, Khurshid ha detto: «Una via d’uscita legittima e ammissibile sara’ trovata».

Intanto in Italia non cessano gli inviti ai due militari a “tenere duro” e “ad avere coraggio”. E i due fucilieri Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, attraverso i social network ringraziano «chi ci sostiene senza tregua». Su Facebook Latorre scrive: «Siete tutti con noi e questo lo sappiamo. Lo sentiamo». Girone si affida a Twitter: «Un ringraziamento a tutti voi che continuate a sostenerci senza tregue! Grazie di cuore!!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche