21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Cronaca

Bruciano auto e cassonetti, incubo piromani


Bruciano auto e cassonetti e torna l’incubo piromani. In via Polibio, alle 23 di ieri dati alle fiamme cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

In piena notte, poi, l’episodio più inquietante. Ignoti dopo aver raggiunto la rampa di un cortile condominale situato in viale Magna Grecia hanno appiccato il fuoco ad un’autovettura Fiat Croma.

I residenti della zona hanno dato l’allarme e sul posto sono piombati i vigili del fuoco del comando provinciale di via Scoglio del Tonno. L’intervento eseguito all’interno cortile ha scongiurato il peggio. Sul posto sono intervenuti anche i polizotti della Squadra Volante che hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell’attentato.

Durante un sopralluogo è stata rinvenuta una bottiglia in plastica con residui di liquido infiammabile.

Mezz’ora dopo i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in via D’Azeglio, a Carosino, dove una macchina parcheggiata per strada era avvolta dalle fiamme. Anche in questa circostanza le forze dell’ordine e precisamente i carabinieri stanno lavorando per accertare se dietro l’incendio ci sia la mano dell’uomo.

A distanza di diverse settimane torna l’allarme piromani in città . All’inizio dell’estate il caso più eclatante con quattro incendi dolosi in poche ore.

In una notte di fuoco bruciati anche cassonetti ma a vivere ore agitate sono inevitabilmente gli automobilisti costretti a fare in conti con un fenomeno che proprio non vuol saperne di cessare.

Quella notte in un primo blitz a fuoco tre macchine parcheggiate nel rione Tre Carrare. Quattro ore dopo avvolta dalle fiamme la quarta auto parcheggiata nel borgo.

Anche in quel caso il rogo è stato appiccato volontariamente. Le fiamme si sono propagate da una gomma. Le forze dell’ordine hanno acquisito le immagini filmate da alcune telecamere della zona per dare un volto ai piromani che hanno fatto tornare la paura dei roghi d’auto in città. Due le macchine danneggiate in precedenza nel rione Corvisea. 

Per l’attentato incendiario compiuto in viale Magna Grecia non è escluso che gli investigatori della questura acquisiscano riprese filmate dei sistemi di videosorveglianza installati nella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche