14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 08:14:58

Cronaca

Il body builder morto, domani l’autopsia


Spetterà all’autopsia chiarire le cause del decesso di Daniele Seccarecci, il body builder trentatreenne conosciuto e stimato a livello internazionale, morto ieri.

Dai primissimi accertamenti, il medico legale Marcello Chironi ha rilevato una ferita alla festa. L’uomo, una star del culturismo italiano, dunque, potrebbe essere morto a seguito di una caduta, provocata forse da un malore improvviso.

Ma ulteriori risposte arriveranno dall’esame autoptico che sarà effettuato dal dottor Chironi nel primo pomeriggio di domani e che farà luce sulla tragica scomparsa.

Il suo corpo senza vita é stato trovato ieri nella cucina di un residence di Lama. A fare la macabra scoperta é stata sua madre che, preoccupata perché non lo sentiva, ha aperto la porta del residence e trovato il cadavere.

Sul posto, oltre al medico legale, sono intervenuti gli agenti della Squadra mobile.

Nato a Livorno, ma residente a Taranto, Seccarecci era tornato nella città dei due mari lunedì dalla Finlandia, dove aveva partecipato ad alcune manifestazioni sportive.

Stimato nell’ambiente del culturismo, Seccarecci nel 2011 era stato arrestato con l’accusa di commercializzazione e ricettazione di sostanze dopanti. Lui si era sempre proclamato innocente.

La sua ascesa nel body builder era iniziata una dozzina di anni fa. Aveva ottenuto diversi successi a livello agonistico. Molto seguito anche in tv, aveva partecipato allo “Show dei record” in qualità di uomo con il braccio più grosso del mondo.  Una valaganza di messaggi anche sul suo profilo facebook. Eccone alcuni: “Ci ha lasciato un’icona del bodybuilding”; “Ciao campione”; “Mi ricordo ancora quando quest’anno sei venuto all’inaugurazione della nostra palestra e ti sono venuto a prendere e per farti entrare nella macchina é stata un’impresa”; “Campione nello sport e nella vita”; “Resterai sempre un’icona importa a Taranto”; “Sono sempre i migliori ad andarsene”; “Eri un esempio per tutti”; “Sorridente, concentrato, carico, ci piace ricordarti con il “grido silenzioso del campione”; “Ci mancherai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche