Cronaca

Tenta di bruciare vivo un cane. Orrore a Grottaglie

La catena di filo di ferro fortunatamente si è spezzata


Un rottweiler - archivio

Un balordo era stanco di veder gironzolare in libertà una rottweiler randagia, ha pensato bene di legarla con un filo di ferro e di bruciarla viva. Fortunatamente, però il filo di ferro si è spezzato a causa del disperato tentativo di sfuggire alla morte della cucciola ed i volontari del canile di San Giorgio Jonico hanno potuto così prestarle i primi soccorsi.

E' accaduto un paio di giorni fa a Grottaglie e la notizia è stata ripresa anche su alcuni quotidiani nazionali come Leggo.

«La veterinaria ha pianto, quando l'ha vista», racconta Arianna, una delle attiviste che l'ha presa in carico alla giornalista di Leggo Debora Attanasio che ha riportato l'accaduto.

«Dobbiamo darle ancora un nome, la chiamiamo provvisoriamente "Rott"», dice Arianna. «Ora dovrà sopportare una lunga convalescenza per guarire dalle ustioni, ma anche dai tagli sul collo che si è procurata strattonando il filo di ferro. Poi sarà disponibile per l'adozione presso il Canile Sanitario Comunale di San Giorgio Jonico. Ha sofferto così tanto che ora merita una famiglia che le faccia dimenticare tutto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche