14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Giugno 2021 alle 08:14:58

Cronaca

Colpito da un fulmine mentre lavora in campagna. Si salva per miracolo

L'incredibile vicenda di un bracciante agricolo a Lizzano


LIZZANO – E’ stato colpito da un fulmine mentre lavorava in campagna. Un bracciante agricolo di 28 anni, cittadino della Costa d’Avorio, è grave ma non correrebbe pericolo di vita. 

Il giovane è attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale “Giannuzzi” di Manduria. Tragedia sfiorata nel primo pomeriggio di ieri nelle campagne di Lizzano, durante un violento temporale. L’extracomunitario ed altri suoi connazionali, tutti assunti regolarmente, stavano lavorando come braccianti quando un fulmine, attirato da un telefonino cellulare che aveva in tasca lo ha centrato in pieno.

Il giovane ha perso i sensi ed è stato soccorso dai suoi compagni di lavoro. Poi, a bordo di un’ambulanza del 118, è stato trasportato d’urgenza al nosocomio della cittadina messapica. Il ragazzo è vivo per miracolo. Ora i medici del “Giannuzzi” stanno accertando se la saetta gli abbia provocato danni al cuore. Un episodio analogo è avvenuto a luglio scorso a Campomarino.

Due cuginetti di 12 e 14 anni erano stati colpiti da un fulmine durante un temporale. Purtroppo il più piccolo è deceduto sotto gli occhi del padre mentre giocava a pallone. E’ morto per arresto cardiaco. Forse gli occhiali indossati dal piccolo hanno attirato la scarica.

La tragedia sulla spiaggia di Campomarino di Maruggio, dove la famiglie dei due bimbi, residenti ad Altamura, stavano trascorrendo le vacanze in una villetta in affitto. Un violento temporale si è abbattuto poco dopo su tutta la zona e un nubifragio ha interessato anche la città di Taranto e gran parte della provincia.

Per far arrivare l'ambulanza sul luogo della tragedia sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Taranto che hanno liberato la strada ostruita da alcuni alberi che erano caduti a seguito del violento temporale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche