22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 06:45:31

Cronaca

Retata antidroga nei luoghi della movida, 4 arresti nel week end

Continua la lotta alla spaccio di stupefacenti


Retata antidroga nel territorio della movida del fine settimana. Tolleranza zero contro lo spaccio di sostanze stupefacenti: quattro in manette.

Continuano senza sosta i servizi di controllo attivati dai Carabinieri e finalizzati alla prevenzione e repressione di reati concernenti le sostanze stupefacenti predisposti dal Comando provinciale soprattutto nei pressi delle discoteche e dei locali frequentati dai giovani.
Il dispositivo di controllo, che ha visto i militari dell’Arma presidiare la litoranea jonica, ha consentito di arrestare quattro giovani dediti allo spaccio di stupefacenti.

In particolare, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno fermato V.A., 22enne tarantino, incensurato, sorpreso in flagranza poco prima delle tre tra sabato e di domenica, nel parcheggio antistante una nota discoteca, mentre spacciava dosi di cocaina agli avventori del locale.

Durante l’operazione i militari hanno recuperato 9 residue dosi di stupefacente, che il giovane ancora custodiva in attesa della cessione.

V.A. è stato dichiarato in arresto e su disposizione del pm di turno, dottor Remo Epifani, posto agli arresti domiciliari.

Sul versante occidentale, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castellaneta hanno arrestato Francesco D’Alconzo, trentenne tarantino già noto alle forze dell’ordine e denunciato in stato di libertà il 19enne A.C. ed un 17enne, entrambi baresi incensurati, tutti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

I giovani, durante le prime ore di domenica, sono stati sorpresi dai militari all’interno del parcheggio di una discoteca, alla periferia di Castellaneta, mentre cedevano sostanze stupefacenti agli avventori del posto e ad altri provenienti dall’hinterland barese. Durante lo stesso servizio straordinario di controllo del territorio, i carabinieri della stazione di Marina di Ginosa hanno arrestato Fabio Milano e Mario Gualberti, entrambi 20enni baresi già conosciuti dalle forze dell’ordine , anch’essi responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

I due sono stati sorpresi dai militari, alle prime ore del mattino di domenica, nei pressi del parcheggio di un locale da ballo, mentre cedevano quantitativi di droga, già suddivisa in dosi, a giovani frequentatori del posto.

Nel corso degli stessi controlli sono stati segnalati alle rispettive Prefetture otto giovani, quali assuntori di sostanze stupefacenti, posti sotto sequestro 25 grammi di sostanze stupefacenti (del cocaina, hashish, marijuana, chetamina e ecstasy) nonchè la somma di 150 euro, soldi ritenuti provento dell’attività illecita.

Le tre persone arrestate, dopo le formalità di rito, sono state condotte presso la casa circondariale di Taranto, come disposto dall’autorità giudiziaria. I controlli antidroga nei pressi delle discoteche e dei locali frequentati dai giovani proseguiranno anche nei prossimi giorni. Purtroppo sono in aumento i ragazzi che fanno uso si sostanze stupefacenti soprattutto di hashish, marijuana e droghe sintetiche.

Nella sola notte tra sabato e domenica i militari dell’Arma hanno arrestato quattro giovani, due tarantini e due baresi, e segnaalto alla Prefettura altro otto trovati in possesso di dosi di stupefacenti per uso personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche