23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Nascondeva la droga sotto la sella della moto. Ma viene scoperto

Intervento della Squadra Mobile di Taranto


Aveva nascosto l’hashish sotto la sella della moto. Nel pomeriggio di ieri , i poliziotti della Squadra Mobile, hanno arrestato per detenzione finalizzata allo spaccio di droga iltrentunenne tarantino Salvatore De Rosa.

Intorno alle 15 nel corso di mirati servizi antidroga, gli agenti in borghese della questura in via Garibaldi, nella città vecchia hanno notato il giovane già conosciuto dalle forze dell’ordine per precedenti specifici, transitare a bordo di uno scooter di grossa cilindrata.Insospettiti dal suo atteggiamento, i poliziotti hanno deciso di sottoporlo ad un controllo, nel corso del quale, sotto la sella della moto, una Piaggio Kimko, hanno rinvenuto una piccola borsa di colore bianco con all’interno due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi. 

Dopo aver trovato la sostanza stupefacente i poliziotti hanno dichiarato in arresto De Rosa e su disposizione del magistrato di turno lo hanno posto ai domiciliari. Ennesimo arresto per droga a 48 ore dalla retata eseguita nel territorio della movida. Tolleranza zero contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In manette era finito un 22enne tarantino, incensurato, sorpreso in flagranza poco prima delle tre tra sabato e di domenica, nel parcheggio antistante una nota discoteca, mentre spacciava dosi di cocaina agli avventori del locale.

Durante l’operazione recuperate 9 residue dosi di stupefacente, che il giovane ancora custodiva in attesa della cessione. Nella stessa notte arrestati un altro tarantino, trentenne già noto alle forze dell’ordine e denunciato in stato di libertà un diciannovenne e un diciassettenne ed un 17enne sorpresi dai militari all’interno del parcheggio di una discoteca, alla periferia di Castellaneta, mentre cedevano sostanze stupefacenti agli avventori del posto e ad altri provenienti dall’hinterland barese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche