24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Armi e droga, presi tre giovani insospettabili

In trappola durante un blitz dei Carabinieri


In casa droga e una pistola. Tre giovani insospettabili sono finiti in trappola durante un blitz condotto, ieri pomeriggio, dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto in un appartamento di Leporano. Arrestati il diciottenne Emidio Padalino e due suoi amici, S.S. e A.V., rispettivamente di diciannove e ventuno anni.

Sequestrati mezzo chilo di hashish, 20 grammi di marijuana, una pianta di marijuana e una pistola a salve modificata, priva di matricola e con dieci cartucce calibro 8 nel caricatore. Gli investigatori diretti dal tenente Pietro Laghezza hanno fatto irruzione nella casa al termine di un servizio di appostamento.

Avevano notato un andirivieni di giovani che dopo aver sostato con la propria auto per pochi secondi, ripartivano.

Un giovane si è fermato all’altezza del portone dell’appartamento e il proprietario gli ha consegnato un involucro. Fulminea la partenza dell’autovettura, ma altrettanto veloce la reazione dei militari in abiti borghesi, i quali sono riusciti a bloccarlo poco dopo. L’oggetto della compravendita era costituito da tre involucri contenenti marijuana, la cui quantità è considerata idonea ad un uso personale.

Si è provveduto pertanto alla contestazione della violazione amministrativa, ma era ora di organizzare l’incursione.

Quindi i carabinieri si sono organizzati in tempi record, hanno circondato l’appartamento e vi hanno fatto irruzione. Hanno sorpreso i tre giovani che alla vista dei militari dell’Arma hanno tentato di nascondere una pianta di marijuana dietro il garage. Una perquisizione ha consentito di rinvenire in un armadio mezzo chilo di hashish, un bilancino e marijuana già essiccata e confezionata.

Nella camera da letto di Padalino, sotto il materasso, è stata rinvenuta una pistola a salve modificata con dieci cartucce nel caricatore. I tre giovani sono stati accompagnati presso la caserma di viale Virgilio per ulteriori accertamenti, al termine dei quali, sono stati dichiarati in arresto e trasferiti nella casa circondariale di largo Magli, a disposizione del pm di turno, dott.ssa Giovanna Cannarile.

Prosegue l’offensiva delle forze dell’ordine contro la detenzione e lo spaccio di droga. Dieci arresti sono stati eseguiti in cinque giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche