20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 20 Ottobre 2020 alle 21:48:32

Cronaca

“Nuove emissioni stanotte all’Ilva”, il video-denuncia di PeaceLink

Il video nelle prossime ore sarà inviato alla Commissione europea


Un nuovo video di PeaceLink sta per essere inviato alla Commissione europea. Lo rende noto un comunicato diffuso dalla stessa associazione ambientalista tarantina che spiega che sono state filmate nuove «emissioni diffuse e fuggitive nell'Ilva. Il video risale a ieri e a stanotte». 

«Le prime immagini girate ieri con la luce del sole – spiega Alessandro Marescotti –  si riferiscono all'impianto di agglomerazione in cui si forma la diossina. Appaiono evidenti delle emissioni diffuse e fuggitive. Quelle girate stanotte riguardano le emissioni complessive dello stabilimento che risultano non convogliate dai camini. Tali immagini sono indicative di un'esposizione di un numero imprecisato di lavoratori a fumi e vapori che dovrebbero essere convogliati o captati in modo efficace mentre le direttive europee sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, recepite nella legge 626/94 e poi trasfuse nel "Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza"».

«Le immagini girate – secondo l'esponente dell'associazione – attestano il non rispetto delle prescrizioni dell'AIA e in particolare le prescrizioni relative al "confinamento delle polveri" che attualmente – come è visibile dalle immagini – non avviene per le "aree di gestione e movimentazione dei materiali polverulenti", la cui pericolosità è nota. Tale confinamento doveva servire per evitare le emissioni diffuse e fuggitive, vera criticità dello stabilimento e vera questione centrale e spinosa emersa nella perizia dei tecnici della Procura».

L'autore del video è Luciano Manna. Per chi non riuscisse a visualizzare il video nel riquadro in alto può farlo cliccando qui: http://www.youtube.com/watch?v=d1bJ2eahO2o&feature=youtu.be.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche