24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Rubava gioielli ad una coppia di anziani, arrestata badante

Nell'appartamento della 41enne gli agenti della Mobile hanno rinvenuto preziosi di proprietà delle vittime


Oltre a fare la badante a due anziani si è impossessata dei loro gioielli.

I poliziotti della Squadra Mobile, ieri pomeriggio, hanno arrestato Anna Frascella  tarantina di quarantuno anni già conosciuta dalle forze dell’ordine.

Le indagini degli agenti diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto sono partite dopo la denuncia di una donna che aveva segnalato il furto di monili e preziosi in casa dei due suoi anziani genitori, entrambi in precarie condizioni fisiche.


Gli investigatori della questura hanno subito messo sotto osservazione Anna Frascella che lavorava come badante in casa degli anziani e che già nello scorso mese di giugno era stata arrestata per un furto analogo.

A conferma di quanto sospettato gli agenti in borghese nel corso di una perquisizione in casa della 41enne hanno rinvenuto all’interno di una armadio della camera da letto monili e oggetti preziosi di proprietà delle  due  vittime. La donna è stata dichiarata in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, posta ai “ domiciliari”. La refurtiva è stata restituita ai proprietari.

Invece gli agenti del Commissariato di Manduria hanno denunciato un 32enne. sorvegliato speciale e attualmente agli arresti domiciliari, per evasione e per furto di energia elettrica.

Nel pomeriggio di ieri, i poliziotti, avendo accertato che il giovane manduriano aveva più volte violato le prescrizioni imposte dal suo regime detentivo, si sono recati presso il suo domicilio per un ulteriore controllo e per contestargli il reato di evasione.

Durante il controllo hanno scoperto che l’uomo aveva rubato energia elettrica, collegandosi direttamente con la linea dell’alta tensione e escludendo di fatto il suo contatore. Pertanto, dopo quanto accertato i poliziotti del Commissariato di Manduria lo hanno segnalato all’autorità giudiziaria  per evasione dai “domiciliari” e per furto di energia elettrica.

Nel solo mese di settembre gli agenti hanno scoperto e denunciato già altre tre persone responsabili del furto di energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche